QUELLA VOCE DEI BAMBINI : " VOGLIAMO ANDARE FUORI ALL' ARIA APERTA "


Dal 24 febbraio con la chiusura delle scuole, i bambini sono confinati in casa per non incontrare il contagio da Coronavirus, mamme e papà hanno un bel daffare per non farli pesare quella loro prigionia, e il fatto di non assicurarli quella boccata d'aria che hanno tanto bisogno, far sì di essere più irrequieti, scalmanati, agitati del previsto,  e solo l' affetto, la pazienza, e nel farli svagare in altri modi che i genitori non si concedono un minuto di riposo. Sempre alla ricerca di quel qualcosa che non gli faccia pensare, alla corsa nei giardini pubblici, all' incontro di amici per giocare, e infine riscaldarsi tra il sole e l' aria di fine Marzo ,e gli inizi di Aprile,  che non è cosa da poco. Forse, ma certo che sia così , i genitori non gli rimane altro che starli il più vicino possibile su quelle creature fragili e indifesi ,e che il Coronavirus, ( nel vocabolario dei bambini viene descritto come "il mostro" ) non sia spiraglio per crearli scompiglio e confusione nella loro crescita, ed è  proprio questo che i genitori si devono preoccupare. Le soluzioni per non farli pesare "quel stare in casa" vanno trovate e senza farli pesare ulteriormente quella vita difficile, e che la bastonata che gli è piombata tra il capo e collo ,da farli interrogare fin da subito  di quei risvolti sfavorevoli che la vita riserva. Per chi sta in campagna, e fuori città,  le cose sono più favorevoli se si pensa che quell' ora la si può trovare per portare fuori i propri figli, senza ricorrere a sanzioni, multe,rimproveri dalle forze dell'ordine,  essendo un posto isolato e con la possibilità di non incontrare gente numerosa, e dove gli spazi aperti sono più immensi rispetto al ristretto di una comune città. E allora sperando che le mamme e papà non si stressino troppo ,per non far stressare i propri figli, ed arrivare al traguardo entrambi vittoriosi, e che sarebbe davvero quello che ci vorrebbe , in questo anno tragico certamente  da dimenticare.                                          Aggiornamento del 31 marzo 2020 ore 20 : 16  |  Viminale : "Si alla camminata  genitore -figli,  jogging non ammesso " Nuova circolare  ai prefetti, spostamento  solo vicino  casa ,per la consueta passeggiata, e con un solo genitore. 

Commenti

Post più popolari