AL MARE IN AGOSTO , È TUTTO DA VEDERE ! INTANTO NON SARANNO LE SOLITE VACANZE...

Le vacanze... acqua passata  ! Non ci resta che ricordare quelle dell' anno scorso ,  tanto per dirne una. 
  É prematuro parlare del mare adesso con una pandemia sulle spalle che ci annienta, ma se il virus in questione svanisse tra un mese o poco più, ci vorranno altri mesi per ritornare gradualmente alla normalità, forse essendo così esausti e stremati  dalla batosta del Coronavirus ,quella paura di avvicinarci alle persone, di stringerli la mano, di chiacchierare vicinissimi l' uno con l' altro, e infine di abbracciarsi amichevolmente dello scampato pericolo, e di essere  ancora  vivi, non lo si potrà fare subito e quell' impiccio avrà ancora delle ripercussioni dopo , molto dopo. Indubbiamente, è certo, che si dovrà riprendere la valigia dell' anno precedente del quale siamo andati al mare, aprirla e assaporare la salsedine, quel profumo di acqua e quei granelli di sabbia rimasti semmai intrappolati nei lembi d' una valigia che certamente quest' anno non potrà servire,(o si  !) e riscoprire i ricordi, quel  bagno rilassante sotto il sole cocente mentre le onde del mare fanno tutto il resto. Solo così potremo ritornarci di nuovo, solo coi pensieri, ma senza dubbio non sarà la realtà , e da tutto questo un po' ci pesa , anche non ammettendolo. La vacanza non diventa più divertimento, relax, svago, stare in compagnia fra amici e conoscenti, stretti in una famiglia come si era abituati a starci, dove la socializzazione e stare in gruppi va a farsi benedire , il virus ci ha rovinato la nostra  esistenza, ci ha fatto vedere vie mai praticate, e quella sensazione che dopo tutto non si ritornerà  mai alla normalità, il sorridere, e quella spensieratezza che nell' ambito delle vacanze era il nostro fiore all'occhiello, custodito da generazioni precedenti,  tra padre in figlio ,come se fosse un ritaglio e rifugio  per stare meglio , almeno che si possa essere in un' altro mondo dove la cuiete, e quel staccare la spina per un periodo di tempo che ci ha arricchiti è ci può aver migliorato in tutti i suoi aspetti , cadrà, e nel rinascere quanto si potrà aspettare che si avveri un' altra volta  ?  Nella certezza che nulla possa cambiare, i dubbi rimangono ,e sono sempre più convinto che qualcosa ci può aver segnato per sempre, messo a dura prova i nostri nervi , fino ad una depressione che non la si vede, ma la si sente, e la si sente se consideriamo come siamo caduti così in basso per colpa di un virus, vedere spegnersi quella luce che fino a poco tempo fà ci dava luce a sufficienza per vederci, e che oggi invece è tutto nero e difficile vedere più in là dei nostri occhi.  

Commenti

Post più popolari