Post

IN PRIMO PIANO

Una donna può raccontare molto e pubblicare la sua storia! "Non le lasciamo sole?"

Immagine
Sfondo blog di febbraio 2018.                                                La donna se ne parla solamente per gli stupri e violenze di ogni genere e fanno da prima pagina sui giornali come niente fosse...(ma se pensassimo una sola volta che la donna "e s i s t e "  e no' per quello sopra descritto, ma ci sono altre circostanze dove si capirebbe meglio la situazione e la si apprezzerebbe di più ! Perché la donna casalinga,la donna incinta,la donna intorno alla famiglia ,la donna lavoratrice e che ingozza più dell'uomo per via che dopo il lavoro deve pensare ai figli ... è un mondo che non vogliamo conoscere ed essendo disposti a fare questo che sorgono i dubbi e le lacune. Forse la donna soccombe a questa società senza aver forza di combattere e quelle grida di strada ,i cortei ,le manifestazioni sono roba vecchia e passata di moda dove una voce in capitolo non la possiede , e nel perire e distruggersi anche se grida:" basta alla violenza su dì me !" Noi …

NON TUTTI SI CHIAMANO CRACCO O CANNAVACCIUOLO.. QUESTO É IL PROBLEMA!

Immagine
La cucina italiana vanto e orgoglio per tutti noi, ma pure per gli stranieri che ritornano volentieri per deliziare i prodotti tipici della zona e con qualche accorgimento in più sui bravi cuochi che ancora ci sono e fanno di tutto questo un'appetitosa Italia da mangiare. Se l' Italia è costellata di cuochi e chef  della portata di Carlo Cracco e Antonio Cannavacciuolo, forse i più noti al grande pubblico e di una televisione che le ha resi tali.. "la cucina italiana funziona a dovere e da questo non può che fare felici tutti quanti sull' Italia apparecchiata a puntino dove abbuffarsi è d'obbligo e con cibi sani" . Abbiamo un infinità di ristoranti che morire di fame non si può, semmai ci mancano i soldi e le risorse economiche per sedere nei ristoranti stellati e accanto i grandi chef e cuochi che fanno grande questa Italia, allora l' alternativa è trovare una via di mezzo tra le innumerevoli proposte ma non sempre rispettano le nostre esigenze della bu…

L'ITALIA NON FUNZIONA PERCHE' LASCIAMO PERDERE LE COSE IMPORTANTI !

Immagine
Magari si potesse esprimere il nostro disprezzo, e tutta l' atrocità che ne segue per la politica, il sociale, il vicino di casa.. tramite il computer e lo smartphone nel dire la Nostra opinione e dare una lezione di vita. Tutti propensi nell' accettare una cosa come provocatoria e dannosa per sé stesso e dell' Italia, ma prima di dirlo in pubblico ed essere protagonisti in assoluto si danno la fuga o preferiscono tacere anche se in seguito tutto questo si ripercuotera' agli indecisi e chi non ha potuto parlare per paura .Ormai tutto è  acconsentito e lo si accetta con poche frasi e magari qualche commento in qualche giornale online, che indubbiamente non farà lo spirito battagliero di una volta, e dopo pochi  secondi tutto  viene dimenticato (anche perché i commenti sono i secondi e ultimi di post, articolo che per la maggior parte nessuno vede) e allora tutto diventa illusorio per un combattimento, lamentela, presa di posizione che sarà sempre oscurata e ai margini …

RITORNARE ALLA LEVA OBBLIGATORIA! "IN FRANCIA INTANTO RITORNA, IN ITALIA SE NE DISCUTE! "

Immagine
La Francia, reintroduce la leva obbligatoria anche per le donne, invece in Italia se ne parla solamente dove è stato l' artefice Matteo Salvini a farne la discussione del momento. Io che il servizio militare lo ho fatto per un anno mio malgrado e con il nodo in gola dalla disperazione.. non mi è servito a niente dandomi più stress di quando ero entrato, ma forse sarò un caso a parte e che ci vuoi fare!  Ma vedevo pure gli altri che  si annoiavano e contavano i minuti e le ore e i giorni che tutto quanto potesse finire e prendere il congedo e fuggire il prima possibile da quella caserma diventata una prigione. Perché militari si nasce dentro e non si diventa dove quel marciare interminabile tutti in fila diventa spettacolo per chi si vuole farsi una carriera e quei gradi farli pesare ai cadetti e reclute. Anche perché se tutti pensano che sia un insegnamento di vita e lo stare insieme reciprocamente insegni le buone maniere e il rispetto e la disciplina, forse non ci hanno capito …

ORMAI IN ITALIA NON C' È RIMASTO PIU' NIENTE E SIAMO ORMAI IN BALIA DELLE MULTINAZIONALI !

Immagine
Che peccato e desolazione che le multinazionali abbiano preso il sopravvento in italia e che le maggiori aziende prestigiose con marchio "made in italy" non lo siano più  e tra l'America e la Cina per non parlare di altri paesi si sono spartiti il territorio Italiano dando uno schiaffo a tutti Noi!   Ormai le aziende Italiane si possono contare sulla dita della mano che ancora resistono e fanno la fame pur di non dare un prestigioso marchio all' estero, ma fino a quando lo potranno fare? Vendere un marchio italiano per non morire, sembra vile e irrispettoso per tutti Noi.. ma lo si fa per salvaguardare l' azienda e gli operai dopo che lo Stato Italiano non ne vuole sapere e si gira dall' altra parte. Ma cosa rimarrà di questa Italia se tra aziende che falliranno prima di vendere allo straniero, e invece chi vende per necessità e per non fallire.. "desolazione e un senso di colpa di tutti Noi che l' Italia sia arrivata a questo punto ,dove tutto è fa…

E BERLUSCONI FIRMA UN ALTRO CONTRATTO CON GLI ITALIANI...

Immagine
Ormai Berlusconi come nel 2001 davanti a Vespa firma un nuovo contratto con gli italiani, promettendo mari e monti se verrà votato.. una scenetta imbarazzante che solamente Berlusconi può fare!  Ma gli italiani ci crederanno ancora del contratto e delle promesse scritte proprio in quel foglio?  D'altronde il Fatto Quotidiano descrive l' avvenimento come se fosse una presa in giro, e non vorrei essere nei panni di Marco Travaglio che senza dubbio si mangerà le dita al solo pensiero che Berlusconi possa ritornare e da quel contratto portare a sé gli elettori ancora indecisi. Se Berlusconi  non avesse fatto tutto questo c' era da stupirsi ma i tempi saranno cambiati in meglio o in peggio da quel lontano anno 2001 ?

NON SI FANNO PIU' I FIGLI.. "MA LA NASCITA HA SEMPRE UN QUALCOSA DI EMOZIONANTE! "

Immagine
ci sono più persone che muoiono che quelle che nascono dando così all' Italia il primato "di un popolo di vecchi " per fare un ricambio generazionale che non esiste.. Ma la coppia che si azzarda a mettere alla luce un figlio coi tempi che corrono sono da ammirare, anche per questo che le nascite sono fortemente in calo perché non si può avere un lavoro, una casa, e dei suoceri e parenti da aggrapparsi, finendo col rinunciare al classico ma emozionante pancione e della creatura che ne è dentro. Rinunce che pesano alla coppia come macigni sulla testa ma d'altronde col futuro incerto e i soldi che non saranno mai sufficienti per allevare e accudire il pargoletto che quel nodo in gola rimane e sperando in tempi migliori.                                                                                                                      
                                                                                                                                       …

GLI OCCHI CHE GIUDICANO LA POLITICA E TUTTI NOI... "IL GOVERNO CHE VERRA'! "

Immagine
Il resto del mondo ridono per non piangere, ma la loro forte preoccupazione è  di come potranno andare queste elezioni 2018 per l' Italia.. "perché la politica italiana interessa più i paesi stranieri che le città e i comuni d'Italia e anche delle nostre vedute" e allora tutti col fiato sospeso, ma molti dubbi e incertezze restano come montagne invalicabili. È inutile dirlo:"abbiamo gli occhi puntati sull'Italia anche se i politici ignorano il fatto,ma pure gli italiani che andranno alle urne non si sono fatti questa domanda oscurando la situazione come a non pensare più di troppo!  Il fatto stà che in queste elezioni non conta molto non andare a votare ma chi si vota e chi governerà col consenso dei cittadini , anche se in pochi saranno a votare in fin dei conti qualcuno dovrà per forza risultare il vincitore.. e tutto questo con le forze politiche attuali fa impaurire e da sfogo a irritazioni sul resto del mondo e non può essere differente. E non hanno tu…

UN AMORE GRANDE, GRANDE..!

Immagine
Il 14 febbraio si celebra la festa degli innamorati, dove l' amore e il volersi bene da quella carica che non ha eguali. Bello sentire quel cuore che batte all'impazzata come se volesse uscire da dentro, e il respiro mancare.. "benvenuti nel mondo magico di un' amore che non tramonta mai".Ma l' amore di una volta fatto di romanticismo di carezze e di sguardi reciproci e di un mondo anche di incertezze che forse sciupava l' essenziale.. esiste ancora oggi o è un brutto ricordo o bello come lo si vuole interpretare?  Nei secoli l' amore non è poi cambiato così tanto e quella parolina dolce : TI VOGLIO BENE non è mai scomparsa tra un uomo e una donna, sia questo proprio lo spirito battagliero di questo giorno della ricorrenza, come monitor per andare avanti ancora all' infinito del cuoricino della fortuna. È difficile immaginarsi un mondo senza amore e senza l' entusiasmo che si sprigiona incontrollabile e non penso che prima o poi tutto debba f…

MA I POLITICI I GIORNALI LI LEGGONO?

Immagine
Sui giornali ormai la politica è entrata con forza, un modo di informare tutti Noi e di sapere cosa fà un personaggio politico fino a indagare sulla sua vita privata, e quelle idee e segreti potranno fare il bello come il cattivo tempo su di noialtri che leggiamo i giornali dove appunto viene riportata la notizia. E in queste elezioni 2018 di cose ne anno da scrivere i giornali mettendo pure in risalto le stupidaggini e le prese di posizioni folli sui vari partiti ormai in balia sempre di più dalla bramosia del potere e di comprarsi i voti. Ma il punto della situazione è questo :"come leggiamo Noi i giornali, pure loro li leggeranno!  Magari daranno spunto a quanto si sono spinti e da quanto si sono ridicolizzati ,dando un impressione al lettore negativa e facendosi un esame di coscenza si potrà cambiare! ". Ma forse è tutto fantascienza e anche se i giornali li leggono non è che poi cambi molto nel loro percorso che sono abituati a navigare lasciando dietro di sé lamentele…