UN PREMIO PER I MEDICI E INFERMIERI | ASPETTANDO L' ARRIVO DI 20 MILA ASSUNZIONI

Il governo da l' Ok di 20.000 assunzioni tra infermieri e medici da mettere negli ospedali,  è una risposta chiara di come quei medici e infermieri siano il punto chiave dove ruota tutto, e senza di loro tutto andrebbe a rotoli. Certamente vanno ricordati, apprezzati e premiati con quel loro lavoro interminabile nel combattere il Coronavirus, stressati, a volte delusi, ma quel non mollare fa il loro punto forza, gli eroi dei nostri tempi e con la comparsa del virus si sono rafforzati, anche se nessuno viene in mente di adorarli ,di parlarne, di darli quella fiducia che meritano e che certamente sperano che venga. Si sa operano e fanno servizio  in ospedali dove la sanità fa acqua da tutte le parti, ma loro hanno saputo destreggiarsi, rimanere a galla, dopo quei mille problemi di tali ospedali dandoli lustro e più luce di prima, dove quel barlume  di speranza si muova in una sola direzione, cioè dai loro servizi che emerga che l' ospedali, la sanità, e tant'altro, non sia tutto da buttare ma esiste pure quel bello che più delle volte non lo si vede. Hanno e faranno turni massacranti, in condizioni di un clima mai visto prima, di una prima volta che il virus non si era preparati nell' affrontarlo, di vecchi indifesi e della loro solitudine e agonia che fa venire la pelle d'oca ,e dove sembra tutto irreale da lasciare solchi nei loro cuori, ma d'altronde stringere i denti, un bel respiro , per andare avanti e essere orgogliosi dopo quel misero stipendio che non fa certo la loro fortuna. 
Invisibili, a volte tristi, ma ci sono e questo ci basta  ! Grazie di quello che stanno facendo  ! E lo stanno facendo alla perfezione  !



Commenti

Post popolari in questo blog

I MIEI 12 SFONDI DEL MIO BLOG CHE NON SARANNO MAI BIANCHI ..

BERLUSCONI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ? " MA NON DICIAMO FESSERIE ! "

NON PRENDIAMO ESEMPIO DA LORO

VACCINO OBBLIGATORIO , PER SMONTARE LA CONFUSIONE CHE SI E' CREATA

LA VOGLIA DI FONDARE UN PARTITO , POI SI VEDRA' !

DOBBIAMO RIPARTIRE , MA CON QUALI CONDIZIONI ?

DEPUTATI E SENATORI , SEMPRE DI PIU' FUORI DI TESTA