I SONDAGGI | LASCIANO IL TEMPO CHE TROVANO

La corsa sui sondaggi è sempre in allerta, e colpisce ripetutamente sia la politica e il sociale, con indagini di mercato e tanto altro, e colpisce come sia in continuo aumento e si rafforzi ,e non solo in procinto di elezioni per tastare chi potrà vincere e chi è più favorito, ma continua tutto l' anno come se i numeri e le percentuali fossero necessari nel comprendere un qualcosa che ci sfugge e ci manca. I sondaggisti sono in una miniera d' oro se  pensano che il nostro futuro, quell' indomani sia essenziale da non averne dubbi, dove loro sono il sale, il nutrimento indispensabile per ascoltarli e leggerli. E che in definitiva è una vera "boiata, schifezza " se la si nota bene , dove il loro contributo sempre è fatto di errori, correzioni del momento, e nel leggere quella palla magica non sempre rispecchia la realtà. I sondaggi sono fatti per la maggior parte da aziende private, e chi li commissiona e li ingaggia queste aziende  vuole e chiede che quei sondaggi in fin dei conti siano in un certo modo ,e rispecchiano le visuali di chi le a volute.                                                                                                          Non sempre  la trasparenza, la realtà, sui sondaggi sia il loro punto forte, anzi con manipolazioni, raggiri, segnare una domanda diversa da un' altra per dare più lustro e forza sul sondaggio, è sempre più spesso del quale capita, ma pure che i sondaggi hanno preso così spago da considerarli notevolmente, e internet, il Web ormai sono stracolmi e dove si confezionano proprio lì, nascono li, e forse senza la necessità di scendere in piazza, nelle vie e strade per raccogliere testimonianze, opinioni, domande e risposte di un Popolo che avrebbe molto di più da dire e farsi sentire.                                                                                                                                        Intervistare 10-100-1000-10.000-100.000 persone per quel tipo di domanda di quel sondaggio non equivale ad intervistare 60 milioni e passa di Italiani, (dove la cosa risulterebbe impossibile , ma si avrebbe una certezza grande e più alla portata di una verità indiscutibile) ma c'è pure da dire che non sempre l' intervistato può dire il vero, e in quel momento e in quell'  occasione sia spinto da forze maggiori e avvolto da quella goffaggine non sia proprio sincero, e dia un' opinione per un' altra. Ecco perché dietro ai sondaggi ci sono tante lacune, incomprensioni, da non fare l' emblema e bandiera per propria vita ,e neppure esportarla agli altri che si reca danno. 

Commenti

Post più popolari