LE IMPRESE IN CRISI , HA DETTO CHE CI PENSA CONTE | SPERANDO DI NON RITORNARCI SOPRA !


Conte promette soldi alle imprese in crisi  ,tutto bisognerà vedere dove le troverà, quanti saranno a beneficiarle ,e soprattutto quanti soldi potranno essere disponibili per poterle salvare. Insomma tutto ruota intorno alle imprese, e speriamo che quelle "piccole " non siano accantonate e messe dietro l' angolo, come segno che devono morire prima del tempo. Se urge fin da subito da parte del governo una soluzione per risanare l' economia, le imprese (che si tratti di imprenditori  e operai) ben venga, non si  aspettava altro che questo , ma lo si deve fare in modo che il lavoro, la produttività, non sia minata solo con le parole e basta, ma i fatti si devono svilupparsi e crescere all' infinito, e solo così potremo dire di avercela fatta  ! La speranza di non far fallire le imprese, di mandare a fondo gli imprenditori con tutte le loro idee vitali, una cosa che fa rabbrividire, se si pensa che fino ad ieri hanno mandato avanti il paese, e che oggi con la pandemia si sono arresi all' evenienza di non avere più  i fondi necessari per continuare, quella liquidità che li tenevano in vita ieri non c'è più , rattristandoli anche dalle sorti di un' Italia in balia di se stessa e che non si rialza. Si può fare riferimento ad una barzelletta, ad una vignetta umoristica, ad un sorriso a trentadue denti, se arriveranno solo briciole a disposizione, se poi non si cerca il rimedio di farli pagare meno tasse, o azzerarle per parecchi anni ( perché è probabile che la ripresa delle imprese anche se avessero l' aiuto dal governo, sarà graduale e lenta per dire la fatidica frase :" La crisi è passata! " , anche se quest' aspetto nessuno ci può aver pensato anche perché concentrati troppo su "oggi" e non sul "domani" ,  e anche dal peso del Coronavirus. Mi sembra che si voglia rattoppare, tappare un buco, e che quel "rattoppo" fatto così velocemente e al momento specifico sia un brutto esempio ,e sia anche  quel "buco da tappare " anch'esso non risulti vincitore se poi subito dopo ne venissero fuori altri, e altri , da avere un'invasione di campo da non sapere che pesci pigliare, e ritornare di nuovo al punto di partenza,  e allora cosa si può aver fatto ! Se non altro di nuovo un buco nell'acqua, per di nuovo ritornarci sopra a lavorarci...  Pensiamoci ?  Anche prima , molto prima che comparisse il Coronavirus molte imprese, esercizi commerciali hanno fallito e mandato a casa i loro operai, e anche allora la crisi la si annusata ed emanava quel profumo inconfondibile, ma ci si è tappati il naso e perfino gli occhi  , e pure la voglia di scrivere su quella crisi che è mancata ,fino a questo momento che almeno se ne discute e che Conte spera in un miracolo, almeno per salvarsi la faccia, da quegli sbagli fatti sul governo Conte 1 che è stato protagonista  e  pure  troppo dormiente da non fare niente. 

Commenti

Post più popolari