IL CORONAVIRUS NON DEVE SCALFIRE IL 25 APRILE


Si, quest' anno il 25 aprile, la festa della liberazione la si potrà ricordare come un evento fuori del normale, mai visto prima, e cioè vista da dentro casa, non avendo la possibilità di uscire fuori per il contagio da Coronavirus, e dove le cerimonie e i grandi eventi come avvenuti nel 2019 non ci saranno, ma nulla ci toglierà il fatto di farla passare in sordina e dimenticarla, ma semmai sarà più forte e vigorosa più di prima nell' apprezzarla questa festa di tutti. 25 aprile 1945 - 25 aprile 2020 , il 75esimo anniversario della liberazione "oggi più che mai uniti" ed è una tappa importante aver distrutto il nazismo e il fascismo e dove quella forza di allora padroneggiava su tutto, non c'è lo dimentichiamo mai ! Anche se ci sono tante persone che rievocando quei momenti danno ancora spago al nazismo , come se fosse un rimedio ,un' escamotage  pure oggi e facendolo apparire il rimedio di tutti i mali , e la faccenda non rallegra se si affiorano momenti come questi e la ragione non c'è. L' interesse deve essere vivo pure su partigiani , e specialmente le donne staffette , che hanno arricchito e contribuito alla liberazione, nonché alla libertà dell' Italia chiusa nella morza della seconda guerra mondiale. Insomma oggi la festa sarà vista solo in streaming, e magari ripercorrere le tappe della guerra con un buon libro sott'occhio, farà un momento magico e per far pesare meno la prigionia della casa, ma anche conoscere qualche aspetto in più del 25 aprile 1945 che non si sapeva, e che ci era sfuggito.                      Buon 25 aprile a tutti... 

Commenti

Post più popolari