ABBIAMO PAURA DELL' EUROPA ...PER QUESTO NON LA COMBATTIAMO !


Chi ha paura dell' Europa, e nel silenzio della paura rassegnarsi ? Si perché sembra non fare più  breccia sulla popolazione nel dire sempre le solite cose, e quali sono queste cose ? Ma una sola in particolare ,dopo delle tante.. : << sbarazziamoci dell' Europa del dolore ! >> E in fin dei conti non è tanto, ma ormai il silenzio quieta tutto e da sembrare un' illusione approfondire tale argomento, miopi davanti all' evidenza di stare male, ma si preferisce stare dentro all' Europa applaudendola. Gli Italiani hanno visto una cosa buona dall' Europa e che in fin dei conti un pizzico di felicità c'è : " una moneta unica da far girare per altri Stati senza bisogno di cambi e spese in più da dare alle banche " si intende tutti gli Stati che fanno parte dell'Eurozona , risparmiando tempo e denaro,  ma sotto, sotto, non è tutto oro quello che luccica e ora lo si nota ancor di più. Per il resto non funziona più niente, ingrippato da un sistema burocratico, di un potere folle e indiscriminato da mettere tutto sotto sopra e dove si guarda più  il lato finanziario che il lato umano , e che senz'altro un freno ci vuole per non fare che degeneri di più. Un Europa che tiene al guinzaglio e  fa paura non serve allo scopo di come può essere nata in partenza per il benessere di intere popolazioni che hanno aderito al cambiamento ,ma rende più opaco e illeggibile la speranza di affrontare la vita nei migliore dei modi, da entrare in scena ostacoli e trabocchetti di tutti i generi , e questo non è di certo quello che tutti volevano  ! Indubbiamente nel costruire l' Europa che ci è voluto decenni, l'hanno costruita malamente e il tempo e la pazzienza c'è stata, fin troppa  ! Ma è forze vero che già in progetto c'era di un'Europa simile ad oggi, fatta a sommo studio per deprimere e comandare come se non ci fossero alternative e altre scelte da mettere in campo .. (e  che le popolazioni ,e i vari Stati  che si sono infilate dentro erano all' oscuro di tutto, imbambolati e suggestionati dalla moneta unica e di una novità in assoluta che la paura non è venuta subito, la hanno  trovata quando l' Europa più i la si è mostrata terribilmente crudele, e per la prima volta dettava legge. Chi la sosteneva in passato e pure oggi, non può vedere le conseguenze di come può essere cambiata nel corso degli anni (cambiata in peggio) , o forse anche se le si vedono le lacune e i flop, la paura copre tutto, paura di essere schiacciati da un potere immenso, che lo si è fatto nascere involontariamente e dove la politica ne accusa più i sintomi senza farsene accorgere, ma non si può essere ciechi al loro inchino e bacia mani che sempre fanno, da mostrarli più deboli del previsto e dove ne accusano pure i vari popoli, che hanno solo il privilegio di non ostacolarli  (la politica ci sguazza nel marciume dell' Europa, e l' Europa allora si che se ne approfitta !) . Senza se e senza ma ormai l' Europa ha condizionato un po' tutti, disorientati, impossibilitati nell 'agire, resi inermi davanti alla sfacciataggine galoppante di un' Europa fuori dai limiti ,e che si deve stare alle loro condizioni oppure gli artigli sono pronti nel colpire la preda, quella preda da sacrificare per dare l' esempio agli altri,una gogna in poche parole,  perché la testa non la si può alzare del tutto o la maledizione farà la sua parte  ! 

Commenti

Post più popolari