BENVENUTO VITTORIO FELTRI , " NEI COMUNI MORTALI ! "


Da "il giornale" cartaceo di Sallusti trapela che Vittorio Feltri si è dimesso dall' ordine dei giornalisti,  in sostanza non essendo più un giornalista è passato improvvisamente ad essere un cittadino qualunque, scriverà ancora (e chi lo ferma) ma non più tartassato da quell' ordine dei giornalisti che vigilava, col rischio di essere radiato da un momento all'altro, e questo Feltri lo sapeva da farne il suo problema principale per la sua immagine e notorietà. D' altro canto non aveva alternative che dimettersi lui stesso, invece di essere ghigliottinato dagli altri, e di quella sua presunzione, parole dure e fuori dalle righe e dal coro che aveva sempre con sé per colpire tutti coloro che gli erano antipatici , da farne la spada per annientarli è stata la causa, ecco allora quella goccia che fa traboccare il vaso . Insomma controbatteva su tutti e su tutto  ed è per questo che era diventato scomodo, e di quella sua firma sugli articoli che scriveva incandescente da non avere più le speranze per poter andare avanti ancora a lungo. È arrivato al tramonto, anche se di strada ne ha fatta parecchia, anche perché c'è sempre stato un'angelo nel proteggerlo acconsentedoli di arrivare fino ad oggi, e che quell' angelo se ne è andato improvvisamente  portando via anche i suoi sogni.  Il grande errore di Feltri in tutti questi anni è di non aver seguito le orme di Indro Montanelli, che garbatamente e senza alzare più tanto la voce, mandava a quel paese quello che gli sembrava ingiusto, e faceva il suo effetto da avere molto significato per chi lo  leggeva. Ora potrà constatare di persona come ci si sente ad aver passato dall' altra parte , e che non avrà più la corona in testa ... , benvenuto fra Noi che la corona non l' abbiamo mai avuta  !

Commenti

Post più popolari