CONTE : " C'E' L' URGENZA DI AGIRE " E' PROPRIO QUELL' AGIRE CHE CI PREOCCUPA !

C' era una volta un Leader che si credeva invincibile, questa è la storia che andiamo a raccontare... 
Un libro che le nostre future generazioni  avranno da sfogliare, per sapere come in definitiva questo capo supremo abbia distrutto l' Italia .              Dopo aver detto in tutte le lingue del mondo "io non mollo" ora passa nuovamente all' attacco con "io non temo di cadere, adesso però c'è l' urgenza di agire " Il Premier Conte spiega pure :" non mi pare di essere accerchiato più  di quanto  lo fossi  nella prima fase " E assicura : la maggioranza "è  composta da partiti responsabili" anche " alcune perplessità del PD rientrate " .   Più chiaro di così non si può,  insomma sembra che non gli faccia paura niente o quasi ! Perché ormai sa pure lui che è assediato dai cittadini arrabbiati, e se non può fare niente di costruttivo e appianare i problemi, l' unica chance, opportunità,  che gli è rimasta è quella delle  parole su parole, dei salmoni, della propaganda, del convincere, ancora una volta 60 milioni di cittadini che stiano buoni e a cuccia e  che tutto potrà accadere se il buon Dio lo vorrà  ! . E aspettando la manna dal cielo che può dal suo piedistallo inculcare ogni  nefandezza, ogni balla , sui cittadini da farli sentire a loro agio, così spera Lui ,che sia l' arma vincente per vincere la sua guerra ? . " Senz'altro No !"  Ma facciamolo credere che sia così, e intanto incamminiamoci senza di quel Premier incapace e dove nel suo passaggio non ricresce neppure  più l' erba, e fa terra bruciata su tutto quello che tocca.   Quel pulpito dal quale  predica bene ma razzola male, può servire per farli avere più tempo ancora, prima che cada nel baratro, una poltrona ancora fa comodo averla sotto il sedere coi tempi che corrono, il prestigio e i soldi ancora di più, dall' altro lato non poteva farlo come avvocatuccio di provincia e la sua notorietà  non era certamente  alle stelle come lo è  adesso,    anche se i flop, le sbandate, fanno parte integrante di Esso e forse è di interesse pure questo da parlarne in continuazione.  Tutto quanto fa spettacolo e per intrattenere il pubblico e tirarlo a se sia gli sbagli, gli inciampi, servono come il pane  e ne sanno qualcosa i giornali dove le tirature e gli introiti fanno la loro fortuna ,grazie al mal servizio di Conte e Ciurma.     Questo si chiama "Sete del potere" e poco importa se gli sbagli ne fanno parte e arricchiscono ancora di più il personaggio Conte 2 ,venuto dalle ceneri del Conte 1 e che si è messo più in gioco,  e col Coronavirus può aver visto la strada spianata e del comando e la pretesa di far prigionieri 60 milioni di Italiani, che nessuno Premier prima d'ora non aveva osato tanto, da farli montare la testa e continuare con quella sua arroganza da perfetto dittatore.      Un grande shiaffo agli Italiani, ma che dico...!  Semmai un pugno e forte hanno ricevuto non avendoli chiesto scusa dei suoi flop, delle sue prese di posizione dure, troppo dure per una popolazione che farà la fame di una crisi economica alle porte, di quel non indietreggiare  e fare qualche passo indietro, ma con tanta caparvia e lo stile della vittoria continui nella sua folle corsa per arrecare ancora più danni, e dove la prese in giro, le burla, la falsa faranno di contorno per le sue parodie che saranno monitor per annebbiarci le nostre menti . Senz'altro è un oratore incallito, e come poteva essere differente se viene dalle aule dei tribunali e la sua parola è Legge , ma che non rappresenta "l' avvocato degli italiani " come in partenza aveva descritto di essere, anch'essa una bugia su delle tante che colleziona, e magari si scoprirà più in seguito che quella più grande in assoluto verrà messa all' asta per avere ancora più visibilità e soldi, la vera ricchezza è di rimanere sotto i riflettori il più possibile anche da comportare di essere odiato ,che può fare questo il vero potere forte da contraddistinguersi dagli altri . Cosa potrà fare di più di quello che ha fatto fino a oggi ? Dove non ne ha azzeccate una e campa solo di promesse che in fin dei conti rimangono cestinate. 
                                                       

Commenti

Post più popolari