SE LA RIVOLTA CI SARA' ,ECCO LE POSSIBILI CAUSE


Ma che aria tira in Italia ? << Un' aria di burrasca e con le condizioni climatiche non delle migliori >> potremo dire a chi ci domanda della situazione in atto, e pure che fine potremo fare e se c'è un rimedio  !  La faccenda è più ingarbugliata di quanto sembra , ma vedendo le manifestazioni e le proteste già fatte o in corso di prepararle di nuove, si ha la percezione che qualcosa negli Italiani si è rotto , subentrando la rabbia che inevitabilmente in passato non si era vista, colpa del Coronavirus, dell'economia che fa alleggerire le tasche degli italiani, di un governo che non va incontro alla popolazione, insomma tutti i fattori che evidenziano come la popolazione sia stremata e abbia voglia di rivincita. Si è visto bene che in piazza e di quei assemblamenti senza mascherine, sia pure uno scopo di una libertà ritrovata, di vincere la paura, ma al tempo stesso volazzano insulti e minacce da brividi  per chi gli ha ridotti così  da essere dei burattini in fin dei conti, e questo dovrebbe bastare perché ormai quelle parole minacciose non sia tanto uno sfogo ma l' inizio e la preparazione di una rivolta in grande stile. La pandemia sono stati mesi di riflessione, di giramenti di scatole, pazzientosi davanti alla paura di contrarre il virus, e non aprendo bocca si sono   ingozzati di ogni angheria imposta dal governo ,e nel farlo aspettavano il momento giusto e propizio di dire la loro propria opinione e non avendo i peli sulla lingua, da oggi e prossimamente conosceremo veramente le loro condizioni e i loro scopi ,i loro traguardi.   Se fino a ora si può aver visto solo un piccolo spunto e scorcio di quel manifestare con parole dure e minacciose, più specialmente come prove tecniche di rivolte che si sono frenate e tenute ancora al guinzaglio, non lo saranno per molto se aprendo il frigorifero si scopre che è vuoto, e non si può riempire per mancanza di soldi, che si apriranno spiragli di un malcontento in generale e che avranno il solo scopo di uno scontro duro e spietato contro chi specula  e danneggia gli Italiani. Il governo, i giornali, lo sanno da molto tempo, ma entrambi fanno di quel silenzio l' arma vincente per il momento, e se scoppierà la rivolta come si comporteranno ? E come ne usciranno ? Probabilmente con le ossa rotte ! E dove si poteva evitare tutto ciò con un governo più responsabile e pure di un' informazione che non sia disinformazione ,e che il loro silenzio sia come accettare le cose come stanno, e che sia sempre più nel fare del male agli Italiani. Senz'altro il Sud sarà il punto forza, e poi spingendosi sempre più in su prenderà l' intera Italia, che tipo di portata e che violenza ci possa essere è difficile dirlo, ma prepariamoci di quei 60 milioni di persone, che anche non scendendo tutti in piazza, possono trovare quel tipo di rivoluzione , come la rivolta sul web tramite lo smartphone e il tablet l' arma sempre più vincente in questo periodo. 

Commenti

Post più popolari