TI DICO UNA COSA, MA NON LO DIRE A NESSUNO! UNA VITA DI SEGRETI..

Si inizia fin da giovanissimi a fare di un segreto la cosa più importante, confidarsi ad un' amica del cuore per spifferare quello che si ritiene importante, oppure semplicemente divertente.. ma senza farlo sapere troppo in giro e magari che rimanga fra l' amica del cuore stando attenti che non ci siano orecchie dispettose estranee. Siamo così abituati a tutto ciò che cresciamo con questo fardello e lo portiamo fino alla morte, e non solo gente comune, ma sia i politici e sia chi da informazione ne trae un cospicuo interesse fino a fare disinformazione a tutti gli effetti. Perché un conto sono i segreti di giovanissimi, e l' altro è nel giocare sulle nostre vite da chi veramente conta.. e quelle cose che non trapelano o sono così ristrette per pochi ci da un senso di inquietudine fino all' indebolimento sul nostro sapere. Dietro le quinte di un partito, di un Presidente, di un Associazione, di una redazione di giornale, e potrei continuare... escano solo cose che dobbiamo sapere e le altre potranno aspettare quando è il momento più opportuno, oppure oscurarle per sempre, un gioco di un' informazione traditrice e di un sapere dove ne facciamo le spese,e a volte inconsapevoli di quello che viene dietro di Noi "ma pure davanti a Noi".Specialmente in queste elezioni politiche dove gli intrallazzi sono all' ordine del giorno e non si saprà mai cosa hanno in testa e che aspettative sui politici che si giocano la poltrona del governo : "mettendosi d'accordo fra di loro come nel gioco d'azzardo e già sanno dove vanno a cascare e i compromessi fanno il resto! " Insomma i segreti sono un gioco divertente fra gli adolescenti e ci piace, ci piace meno nell' età adulta dove le notizie sono molto più importanti e farcele tenere nascoste evidenzia che qualcosa non funziona e gli ingranaggi non girano per il verso giusto, o vengono manomessi. Fa più paura quelle cose che non si sanno, che quelle che si sanno ma sono superficiali... "La prossima volta che qualcuno ti dirà ecco questa è l' informazione che volevi.." Tu  senza dubbio gli rispondererai: "solo questa o c' è   dell' altro?  È  quell' altro  che  ti devi preoccupare!



Commenti