IL LAVORO E LE IDEE NUOVE CHE DEVONO USCIRE..

Il lavoro manca e di certo per creare nuove imprese, aziende ci vogliono le idee fresche e qualche spirito d' iniziativa, ma pure una maggiore libertà nel non avere paura nell' affrontare temi che  ieri non si affrontavano. Bisogna vedere lontano e per farlo ci vuole il coraggio e la tenacia di passare sopra agli altri.. (forse è più semplice nel dirlo che a farlo, e sono d'accordo su questo fatto..) perché dopo il crollo che si potrebbe fare, rimangono sempre le ferite che non si rimarginano subito. Allora se c'e' chi allunga la gamba e vede più lontano di tanti altri, è da ammirare, ma pure chi non si azzarda in questi tempi a investire il proprio denaro e risorse non sapendo come in futuro vadino le cose:"un motivo che le idee non escono, e intanto nel mondo del lavoro è tutto fermo " La colpa si può riassumere è pure della troppa burocrazia, di un governo che non si assume le proprie responsabilità nel segno del lavoro e dei giovani, ma pure di imprenditori tartassati al massimo e pure odiati. Tutto questo fa una polveriera, dopo i crolli e i fallimenti di aziende e imprenditori nell' insegna di un problema tutto italiano. Se le idee ci sono non tutti però si incamminano in una strada tortuosa e insidiosa per poi ritrovarsi senza niente dopo, un freno che indebolisce il nostro paese ,ma soprattutto i giovani senza lavoro e né speranze...

Commenti