CHI SI E' MERITATO DI ESSERE EROE O VILE ?


In tempo di difficoltà, gli eroi nascono e nelle nostre menti sono tutte per essi, ma quando la difficoltà è passata ci si scorda subito, e ce ne vorremo liberare al più presto,  che idiozia ! È  come se fare i propri eroi sia un punto di appiglio, un modo di credere in un qualcosa che ci distoglie dai mille problemi che abbiamo. "Quel tutti siamo utili, ma nessuno è indispensabile, almeno in questo caso non torna " Lo si fa tornare a modo nostro è ricucendo i flop che abbiamo fatto, che possiamo dire di essere salvi ? " Ma se la pensassimo diversamente che i nostri cervelli vanno in tilt,  a parte questo gli eroi non si possono cancellare da un momento all'altro, è più facile dimenticare i vili e chi può aver remato contro alle difficoltà, anche se qualche incazzatura e presa di posizione è venuta fuori prima di seppellirli definitivamente. Io parlo a nome di tutti, ma le mie idee sono ben chiare di quali sono i miei eroi, in primis gli infermieri e i dottori e i loro sacrifici in questo delicato momento della pandemia, ma ne possono seguire altri e dove hanno contribuito a farci stare meglio in tutti i sensi. Ha tenere a bada 20 milioni di Italiani, con le restrizioni e il coprifuoco, e la paura che si aggirava come un fantasma, molte persone sia in divisa e volontari possono aver contribuito a rafforzare quella speranza nell' uscirne presto dalla corsa dei divieti e costrizioni. Il Coronavirus per la prima volta da tantissimi anni, ha fatto conoscere chi siano gli eroi, mostrando il loro volto, ma non la loro storia, i motivi del loro eroismo e perché lo fanno, e c'è sempre un lato che non si conosce e dove i media hanno preferito non dare, e in definitiva sono un po' azzoppati nella loro immagine , ma poco importa se fanno una specie di miracoli . Uomini e donne con un solo ideale di farsi ricordare almeno per un po', lontani da pubblicità, riflettori e interessi , e in questi momenti che tutti voglio apparire, sfondare, e lo fanno sia in televisione e sui giornali,  loro rimangono in sordina ma almeno hanno portato al termine la loro missione : " salvare il salvabile e forse fare di più , a rischio della loro vita  " e coi tempi che corrono non è cosa da poco. Vi domanderete perché ne faccio un caso personale, ma perché le persone che si meritano rispetto, per quello che fanno e lo stanno facendo tutt' ora sono il primo a premiarle , e non occorre dire che ci voglia il marchio di eroe, di Angelo custode , per ricordarli per sempre,  ma  che ce ne fossero di più come loro  in questo infinito macello ! Chi si è  meritato di essere eroe o vile ? - Chi può aver dato il meglio di sé stesso, oppure il peggio ? Ogniuno può avere una sua opinione , un suo pensiero  , e stilare una classifica per immortalarla in un quadretto che rimarrà per sempre, ci da la forza di conoscere se stessi e gli altri che abbiamo intorno. E in questi mesi ne abbiamo viste di cotte e di crude , di stravaganze,  di come si sono comportati gli altri sui nostri confronti.                                                                                             Home Page | Lo sfondo del blog                                                                                                         

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI