Passa ai contenuti principali

CHE COSA CAMBIA DOPO LE ELEZIONI EUROPEE ?

Tra i sondaggi (che non ci azzeccano mai) e le previsioni ( dove ognuno può dire la sua),  infine dove prudentemente molti stanno zitti , aspettando i risultati di queste elezioni ,e come non darli torto!. Ma una cosa è  chiara e dove la confusione tra i partiti la si nota da mille miglia da farne un caso personale e da preoccuparsi. Ma come sempre la politica è questa quì, e ogni politico che si rispetti usa tutte le armi disponibili per avanzare e sedersi nella poltrona più comoda del potere, come se non chiedesse altro e del quale ambisce per diventare un' obbligo (un obbligo che per Noialtri non ce chiaro ma dobbiamo sottostare alla loro volontà dopo tutto). Ma indubbiamente non si andrà nel migliorare la situazione, ma all' opposto con questa classe politica attuale, dove perfino i politici  non trovano una via d' uscita scornandosi fra di loro nel tentativo che qualcuno cada e si faccia male sul serio .Tira un'aria di tempesta tra Luigi Di Maio,Matteo Salvini, Giuseppe Conte, una resa dei conti che non porterà niente di buono, se non interviene Sergio Mattarella come arbitro nel disbrigare la complicità della faccenda con quell' efficacia e serietà che lo contraddistingue. Insomma il Colle sembra l' unica alternativa, in questo passaggio di politica al vetriolo, incandescente e pericolosa, che senz'altro non giova a Noialtri che spettatori vediamo le cose peggiori che  possono esistere.  Dobbiamo sperare di avere la stabilità, buone leggi, e pensare più al cittadino di quello che fino ad oggi non si è  fatto, (sia nell' ambito del lavoro, sia meno tasse, pensando più al poveraccio che al ricco, infine ritrovarsi uniti tra i partiti per un unico scopo a vantaggio dell' Italia). Non è un'utopia, pura immaginazione... ma semplicemente rimboccarsi le maniche e andare sul sodo, che non fare niente e aspettare la manna dal cielo come rimedio. I partiti si devono rendere conto una volta per tutte che non è che  facendo a gara di chi prenda più voti, di chi è  più astuto e bravo, oppure seminare trabocchetti e tagliole  fra i colleghi di partito si faccia crescere l' Italia e sedersi sul podio come vincitore non giova di certo! Ma da più  l' impressione di aver giocato sporco fin dall' inizio e dove il comune cittadino può constatarlo senza problemi di nessun tipo ,( non riteneteli sprovveduti, ingenui, stupidi, quei cittadini che vi danno il voto, perché se no Voi politici ne fate le spese!) .I politici hanno perso l' orientamento per la strada giusta di far crescere l' Italia, hanno i paraocchi e vedano soltanto quello che vogliono vedere, tralasciando indietro le cose essenziali e orgoglio dei cittadini... (Ma la cosa sembra non interessarli , non darli preoccupazione, da farne una ragione di vita e di potere). Che cosa cambia dopo le Elezioni Europee?  Vedremo! Ma momenti bui ci aspettano con questi tipi di mentalità che  non vogliono cambiare mai... Questo è  il nostro peso da portare sulle nostre spalle.

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI

VIVIAMO IN UN MONDO MALATO E CI AMMALIAMO PURE NOI....

Non è una questione di febbre, o di un virus contagioso, ma ancora peggiore!  La vita non è tutta rosee e fiori e se da un lato facciamo finta che le cose vadano per il verso giusto, ma quel nodo in gola per la sofferenza rimane anche se non lo si vuole divulgare e spifferare hai quattro venti. Il nostro peggiore male dopo lo stress quotidiano é di essere  depressi al tal punto che la solitudine si fa strada, colpa di una vita stressante, di una delusione fra amici, di una perdita di lavoro, un lutto in famiglia, e tante altre cose dove ci si rintana nel nostro cuscio protettivo per non vedere nessuno. E non sempre il relax se si può  e se ce l' ho possiamo permettere, sia la medicina adeguata, e potrà fare effetto per un periodo, una manciata di tempo nell' attesa che di nuovo si ritorni al tram-tram della vita di tutti i giorni, con la conseguenza di aver tralasciato cose importanti da fare che andranno riprese al più presto.. "perché la vita non la si può fermare a pi…

LA VITA FRENETICA FA DIMENTICARE COSA REALMENTE SUCCEDE NELLE NOSTRE CITTA'

Nell' andare a lavoro, per gli appuntamenti, per svago, dove ogni minuto risulta prezioso da quanto siamo abituati in quel movimento febbrile, accelerato sia per strada di una qualsiasi via, e in autostrada nel paesaggio urbano che  non constatiamo che  cosa realmente succede nella nostra città di appartenenza. In corsa costante per arrivare in tempo sul posto di lavoro, per un appuntamento già fissato in precedenza, nel portare i figli alla scuola, in una semplice vacanza di un week end o di più ora che iniziano le buone stagioni, ma sempre quella bramosia di fare presto che nella maggior parte ci si distingue. Facendo tutto questo siamo all' oscuro di come si comporta la città e dei vari problemi che ne derivano ,sia nella criminalità, sia nello sviluppo, e sia un evento speciale..( tanto lo leggiamo sui giornali!) sembra il motto di chi guarda sempre in avanti e mai indietro, come se quella città non gli appartenesse perché ha più cose urgenti per il momento. È  forse vero…

GRETA THUNBERG DICE LE COSE GIUSTE, DOPO AVERLE ASCOLTATE SALVIAMO IL PIANETA

Greta Thunberg sul TIME.                                                                                                            
Una semplice ragazzina ma con le idee ben chiare, dove ci avvisa che se non facciamo niente ci annientiamo , siamo sulla soglia della via dell' estinzione, malgrado le parole di Greta Thunberg siano per tanti fasulle e  manipolate e che ci siano forze maggiori in campo da farle fare quello che  fà. Ma dopo le lamentele è una via di fatto che per il clima e i cambiamenti non si fa niente, la natura la lasciamo in disparte calpestandola a dovere immettendo sempre più sostanze dannose nell' aria, inquinando, e di tutto questo passa in sordina. Greta Thunberg  ci da solo consigli, e detti da una ragazzina possono incantare da ascoltarla per ore dopo tutto, ma dalle parole che ci siano i fatti e i partiti che facciamo qualcosa di concreto, ma i governi di tutto il mondo devono fare qualcosa per non ritrovarsi al peggio e difficile nel rimediare .Noi u…

IL PRIMATO DELLA CORRUZIONE

Se prima con Tangentopoli i politici erano dei grandi e andavano su grandi cifre , oggi sono solo piccoletti e le cifre si sono ridotte (ma sono pure aumentati rispetto al passato) ,ma sempre di tangenti si parla e sempre più fuori controllo e difficile nell'acchiapparli ... anche dal fatto che bisogna aspettare le sentenze definitive (come se fosse un obbligo per i partiti) , e quando sono arrivate non si fa niente e i vari partiti si difendono a vicenda per non far andare in prigione il collega e l'artefice della vicenda scandalosa. Insomma si può dire che sono in una botte di ferro, in una cappa di solidarietà che il presunto corruttore la fa sempre franca e nel continuare la sua opera che ci fa più male . Le tangenti sono un fattore decisivo per non far crescere l'Italia ,ma anche una sorta di sfregio nell' elettore che va nel votare per quel partito , per quella cosa che sente dentro all'anima e ci crede..( e non si può rimproverare) .Ma pure che la faccenda …

TUTTI DICONO DI VOLER FARE CRESCERE L'ITALIA , MA IL DIFFICILE È COME POTERLO FARE !

È un coro unito tra la politica ,e questo governo attuale di voler fare crescere l'Italia , ma il bello è che sbagliano e quella loro "formuletta magica e le loro idee non porteranno in nessuna parte". Se con il reddito di cittadinanza pensano di aver fatto il botto , e dove il M5S esulta e ne fa il trionfo , allora possiamo dire che siamo messi proprio male e non ci può essere crescita indubbiamente. La crescita viene da una politica più attenta sul lavoro , meno tasse , e meno burocrazia ,e allora che potremo dire di essere in una botte di ferro e vivere felici e contenti come nelle fiabe. Ma indubbiamente per i politicanti non interessa se non c'è il lavoro sufficiente , che le imprese e negozi chiudano per sempre, che le famiglie si trovano sempre più in difficoltà e di come sbarcare il lunario . Si inceppano , e il loro è un chiodo fisso nel dare briciole e irrisorie felicità hai cittadini ,che stupidi non sono e giudicheranno alle urne. Come dire : "se la…

I GIOVANI ASPETTANO CHE UN'ALTRA POLTRONA SI LIBERI "QUESTO PUÒ ESSERE IL CAMBIAMENTO !"

Non è che i giovani stanno in panciolle , senza non fare niente in una comodissima poltrona e magari nel discutere del vicino di casa o dello sport , oppure dell'attore e VIP del  momento. Aspettano solo che qualche poltrona si liberi occupata da un anziano che non vuole andare in pensione , se pure quella pensione d'oro può campare per il resto della propria vita senza fare più niente , ma non molla e come legato se la tiene ancora per se quella poltrona anche se barcolla e gli tremano le mani. La parolina d'ordine che  tutti ci aspettavamo è :" che i giovani vengono avanti che gli diamo il posto !" .Ma non è così e quelle parole svolazzano di qua' e di là senza una meta e senza fermarsi e poi sparire nell'oscurità. Sia in politica , sia nelle amministrazioni pubbliche o private l'anzianità non la si leva e dove trionfa più che mai .Anche per questo essendo un paese di vecchi , vogliono imporre il loro dominio e rimanere a galla fino alla morte , imp…

QUEI "VIP" CHE SONO INFLUENTI QUANTO I GIORNALI .

È dalla televisione che da sempre sforna i "VIP", chi più taciturni e chi più chiacchierati ,ma sempre quello spirito battagliero e notorietà che sempre gli distingue e che sono diventati per tanti idoli, e speranza nell'andare avanti
Competere con loro risulta fantascientifico in quanto tra i soldi e il potere e nonché la notorietà sono viscidi e difficile nell'acchiapparli , (ma anche se non si preferisce tutto questo) la loro parola conta e tutti ne ascoltano come se fossero rimbambiti e allucinati dalla loro bravura. Purtroppo vedo in questo un senso di nausea se loro sono tutto e Noi poveri Diavoli nessuno , e se anche non sappiamo recitare, presentare ed essere continuamente sotto i riflettori e telecamere ..non toglie nulla che non sappiamo destreggiarsi nella vita nei migliori dei modi. Perché la vita non è un palcoscenico alzato in quell'occasione per girare un film o un documentario, ma molto di più serio e complicato di quanto loro possono credere. Un…