CHE COSA CAMBIA DOPO LE ELEZIONI EUROPEE ?

Tra i sondaggi (che non ci azzeccano mai) e le previsioni ( dove ognuno può dire la sua),  infine dove prudentemente molti stanno zitti , aspettando i risultati di queste elezioni ,e come non darli torto!. Ma una cosa è  chiara e dove la confusione tra i partiti la si nota da mille miglia da farne un caso personale e da preoccuparsi. Ma come sempre la politica è questa quì, e ogni politico che si rispetti usa tutte le armi disponibili per avanzare e sedersi nella poltrona più comoda del potere, come se non chiedesse altro e del quale ambisce per diventare un' obbligo (un obbligo che per Noialtri non ce chiaro ma dobbiamo sottostare alla loro volontà dopo tutto). Ma indubbiamente non si andrà nel migliorare la situazione, ma all' opposto con questa classe politica attuale, dove perfino i politici  non trovano una via d' uscita scornandosi fra di loro nel tentativo che qualcuno cada e si faccia male sul serio .Tira un'aria di tempesta tra Luigi Di Maio,Matteo Salvini, Giuseppe Conte, una resa dei conti che non porterà niente di buono, se non interviene Sergio Mattarella come arbitro nel disbrigare la complicità della faccenda con quell' efficacia e serietà che lo contraddistingue. Insomma il Colle sembra l' unica alternativa, in questo passaggio di politica al vetriolo, incandescente e pericolosa, che senz'altro non giova a Noialtri che spettatori vediamo le cose peggiori che  possono esistere.  Dobbiamo sperare di avere la stabilità, buone leggi, e pensare più al cittadino di quello che fino ad oggi non si è  fatto, (sia nell' ambito del lavoro, sia meno tasse, pensando più al poveraccio che al ricco, infine ritrovarsi uniti tra i partiti per un unico scopo a vantaggio dell' Italia). Non è un'utopia, pura immaginazione... ma semplicemente rimboccarsi le maniche e andare sul sodo, che non fare niente e aspettare la manna dal cielo come rimedio. I partiti si devono rendere conto una volta per tutte che non è che  facendo a gara di chi prenda più voti, di chi è  più astuto e bravo, oppure seminare trabocchetti e tagliole  fra i colleghi di partito si faccia crescere l' Italia e sedersi sul podio come vincitore non giova di certo! Ma da più  l' impressione di aver giocato sporco fin dall' inizio e dove il comune cittadino può constatarlo senza problemi di nessun tipo ,( non riteneteli sprovveduti, ingenui, stupidi, quei cittadini che vi danno il voto, perché se no Voi politici ne fate le spese!) .I politici hanno perso l' orientamento per la strada giusta di far crescere l' Italia, hanno i paraocchi e vedano soltanto quello che vogliono vedere, tralasciando indietro le cose essenziali e orgoglio dei cittadini... (Ma la cosa sembra non interessarli , non darli preoccupazione, da farne una ragione di vita e di potere). Che cosa cambia dopo le Elezioni Europee?  Vedremo! Ma momenti bui ci aspettano con questi tipi di mentalità che  non vogliono cambiare mai... Questo è  il nostro peso da portare sulle nostre spalle.

Commenti