INGURGITARE SEMPRE PIÚ PILLOLE PER AFFRONTARE IN MEGLIO LA VITA QUOTIDIANA...

Italiani stressati e soli, in un anno +8% uso di ansiolitici...                                                     Se la quotidianità non è tanto generosa nei confronti dei più deboli, quelle pillole possono in qualche modo risolvere e alleviare tale sofferenza; e sembra l' unico scopo per non diventare matti. L' aspetto del quotidiano coi suoi problemi e difetti, illusioni, e mai una novità che renda orgogliosi e spirito d' iniziativa le ore che trascorrono, e quel peso di disagio si ripercuote nella solitudine come del menefreghismo che si ottiene, sfociando in un vero delirio. Aggrapparsi ad una pillola o più d' una, come essere la salvatrice e il rimedio in assoluto, non evidenziando gli effetti collaterali , che più delle volte si rischia grosso ,nell' abusarne e farne la cosa principale della vita. Il perdere il lavoro, un' amore tradito , i figli scalmanati e fuori controllo,gli amici che si sono dati alla fuga.. questi sono alcuni aspetti che influenzano e mettano a repentaglio la propria vita fino allo scoppiare. Insomma questa società stressante, monotona per altri, irritante e dispendiosa ,sul cervello gli ingranaggi non sempre girano per il verso giusto e le anomalie si notano con l' andar del tempo,sia che il cervello è una macchina perfetta e insostituibile per non dire unica. Ma finché la vita non piace e la si vorrebbe cambiare ma non si ha le possibilità di farlo, le pillole non cesseranno...e  ingurgitare, ingozzarsi in modo che tutto cambi, che poi non cambia nulla ma il sentirsi bene appaga, fino alla prossima pillola con la speranza di sentirsi sempre meglio ! E la speranza è  l' ultima a morire....

Commenti

Post più popolari