SALVINI E DI MAIO DOVE LA LORO SCENEGGIATA NAPOLETANA DURA DAL 4 MARZO !

Quella politica che diventa teatro, forse un po' troppo comica dove sotto i riflettori si dicano tante di quelle cose che non ci si immagina neppure da dove siano sbucate.Un tira e molla fra Di Maio e Salvini che dura dalle lontane elezioni politiche del 4 marzo, a volte con disguidi e incomprensioni, ma sempre nella certezza di avere più tempo, e di quel tempo è stato per i cittadini un calvario, dove i media non parlavano d' altro, scommettendo chi doveva essere il "premier " e su quando si aveva la certezza che tutto si potesse concludere per dare una sicurezza al Paese. Insomma i due leader hanno giocato molto  la carta della popolarità, della suspense , e quando erano per risolvere qualcosa, facevano dietrofront ritornando al punto di partenza; dando così l' impressione di non avere serietà e recitare una parte che faceva solamente male al Paese per primo, e per secondo alla politica in generale che come si sà non è per niente sana, e con tutto questo non va che nel peggiorare la situazione. Ora passa tutto nelle mani di Mattarella ,forse infastidito di come sono andate le cose e del troppo tempo concesso ,per poi senza dubbio non nascerà un governo sano e prosperoso con i due leader  di questo calibro. Siamo sempre più consapevoli che un "governicchio"non risolve i problemi dell' Italia ma semmai gli peggiora , e da tutta questa "sceneggiata napoletana " che cosa speriamo! Se c' è  voluto così tanto a formare un governo, figuriamoci nel rimetterlo in sesto?  Ne vedremo delle belle  in seguito, se non prende le redini in mano il nostro Presidente della Repubblica, perché ribadisco ancora che è tutta una sceneggiata.. e dire "ora basta! " è  quello da farsi!

Commenti

Post più popolari