DAGLI SBAGLI DI FACEBOOCK, GLI ALTRI ORA STARANNO PIU' ATTENTI !

Scandalo di Facebook e il crollo in borsa!                                                                                   
Mark Zuckerberg  e i fondatori di Facebook hanno creato un' impresa colossale, e da quanto è grande che risulta fuori controllo e i tentativi di arginare la faccenda in corso non è poi così semplice come fanno credere. Il social network più amato al mondo è  sotto la lente d'ingrandimento; anche se lo si doveva fare molto prima nel rispetto di tutti e di chi ci lavora  e senza dubbio non si poteva arrivare a tutto questo putiferio. Si crea un mostro e poi lo si vuole domare, addomesticare e renderlo innocuo; più semplice nel dirlo che nel farlo ( per "mostro " intendo un qualcosa di grandioso e super potente, ma pure fuori portata e senza controllo.. " dove fino ad ieri veniva visto in un' altra luce e prospettiva da farne unico e irripetibile. Non possiedo rancore e neppure odio contro Facebook, avendo un profilo e condividendo i miei post da blogger; ma solamente che si poteva non arrivare al collasso e di spiegazioni che inevitabile ci siano oggi, ma che non c' erano ieri..prevenire prima della catastrofe era quello da fare.  Facebook da lo spunto pure che aziende come Google d' ora in avanti siano più controllate, e sicuramente  tutti  si metteranno ai ripari, con progetti e intenzioni  dove la cappa di sicurezza e riservatezza  avrà una priorità su tutto e sperando che almeno questa funzioni! (per loro).  Ma il problema più grosso risulta questo : "Possiamo eliminare dalla nostra vita quotidiana sia facebook, Twitter, oppure Google?  E dagli scandali su questi cosa ci ricaviamo? "  Forse il mondo ruota su queste aziende e loro lo sanno bene, e anche su tutto questo "il potere forte " non mollerà mai!. 

Commenti