Passa ai contenuti principali

I NOSTRI SINDACI SONO IN GRADO DI AMMINISTRARE UN PAESE O UNA CITTA'?

Avere la fascia tricolore addosso è quasi un prestigio, un onore e dove si rappresenta lo Stato Italiano al 100% ; e guai non esserlo!  Ma amministrare una città o un paese più delle volte sorgono talmente tante difficoltà da non sapere che pesci pigliare; se poi quel sindaco/a  non sà niente di come potersi destreggiare e fare felici i propri cittadini che subito viene in antipatia e i primi lamenti si fanno sentire. Più delle volte i candidati sindaci vengono scelti dai partiti senza una precisa preparazione e come allo "sbaraglio "vengono proiettati su quella poltrona inconsapevoli di avere il compito più arduo e di quello di fare il modo che le loro decisioni non diano equivoci e fare tutto il possibile per quel loro territorio assegnatoli come fosse la loro casa .Essere sindaci è una bella responsabilità, o più che altro un grattacapo ? Ma sono sempre di più i candidati che farebbero salti mortali per ambire a quella poltrona come se ci fosse un premio a tutto questo; e in realtà il potere e tutto il resto si proietta per dare uno scopo alla vita e dove i comuni mortali non capiscono e non avranno mai questa occasione. Se tutto ruota sulla politica, sui leader del ceti politici,  che cosa ci è rimasto di sano e di orgoglio sui comuni cittadini?  Niente!  Se i sindaci si arrendono alle buche nell' asfalto, ai giardini incolti e allo sbando, alle scuole sempre di più rovinate, ai ritrovi dei giovani inesistenti, al sociale sbiadito, e infine la cosa più importante :"dare voce e speranze e soluzioni ai cittadini "dove da sempre tutto questo viene accantonato per non voler risolvere i problemi degli altri e sfuggire dalla realtà. Molte volte l' ingenuità si mescola con l' arroganza per sfociare in un delirio senza fine dove i cittadini sono i primi a farne le spese, solo perché si è insediati in quell' ufficio dove la bandiera Italiana è in bella mostra da non vedere altro e  tappandosi gli occhi  si diventa per gli altri dei "mostri" ..ma cosa importa se si è già preparati al fatto stesso da non farne più caso. Ma i sindaci che fanno del bene sia al territorio e sia ai cittadini  c' è  né sono?  Si che c' è  né sono! Ma sono talmente rari e preziosi che diventano eroi di tutti, e in questi tempi non è cosa da poco... Un dialogo costruttivo, amichevole e per non dire "civile" che tutti i sindaci devono avere coi propri cittadini è  doveroso che ci sia; solo così si può arricchire la speranza di un futuro migliore e risolvere migliaia di problemi che ci sono attualmente .

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI

L' ESTATE CALDA DEL GOVERNO, SCERVELLARSI CONVIENE ?

Non è questione di temperature alte, di afa, e di non respirare bene anche se siamo vicini e condizionati da tutto questo,  ma rompersi la testa intorno a una questione complessa, difficile e confusa sullo sviluppo di Matteo Salvini e del governo sempre più in bilico e dove non si vedono spiragli all' orizzonte da domandarsi veramente che senso abbia interrogarci ,e preoccuparci degli aggiornamenti costanti che abbiamo sotto gli occhi , e per puro caso Matteo Salvini è sempre in palcoscenico da far parlare di se più del dovuto.                                                                                                   Un' estate bollente, sia del clima e sia di politica e dove Matteo Salvini tiene duro, e fra chi lo vorrebbe farlo decadere e farlo scendere a ruzzoloni dal  podio ,si respira un' aria pesante ,incerta ,e dove il governo vive ora per ora, giorno per giorno, in attesa di nuovi sviluppi che non saranno mai quelli desiderati.  Se tutti sono contro Salvini …

PORTI CHIUSI "LA VOCE GROSSA DI MATTEO SALVINI E I MIGRANTI INDESIDERATI "

(Se L' Italia si spacca in due), e se da un lato l' ira di Salvini nel mantenere i porti chiusi per non avere quel flusso di migranti indesiderati e che fa felici molti italiani ,dall' altro lato abbiamo chi odia Salvini e inevitabilmente tenere i porti chiusi non può servire e alimenta tensioni e scaramucce. Le due opinioni che contrastano fortemente il destino dell' Italia e di quello che si può andare incontro se non si cambiano le idee e si va per una strada unica , e sia ben chiaro che non si può remare contro se non si ha un quadro ben preciso della situazione, e in questo tempo la situazione sembra sfuggirci di mano, riprendiamola...!  Non si può accettare che il nostro Paese sia il crocevia di tante persone, di tante razze e ideologie, e che ripetutamente le barche e navi sbarcano una folla, sia bisognose e affamate, ma che levano sostanze nutritive ed energie sugli Italiani che non hanno colpe se non quelle di vedere invase le loro città e di averne paura in …

QUELLA SICILIA ABBANDONATA, UN NORD E UN SUD SOTTO LA LENTE D' INGRANDIMENTO

Ormai è noto che  tra il Sud e il Nord d' Italia ci siano delle differenze enormi, e quello dell' economia e sopratutto sul lavoro se ne parla da anni, ma niente si fa, o almeno lo si fa così malamente che la Sicilia non la si aiuta per niente. I miliardi inviati da diversi governi in passato per infrastrutture, scuole e altri servizi non hanno mai visto la luce, o almeno non sono andati dai destinatari in questione , ma tra la mafia e altre cose sono scomparsi nel nulla e da non sapere che fine abbiano fatto quei miliardi, una truffa e una ruberia in grande stile. Ma quello che manca in Sicilia è il lavoro, (la disoccupazione dilaga fra i giovani) e mancano fabbriche, aziende, Imprese che investono sullo stivale (come lo è stato  e lo è tutt'oggi nel Nord e dove l' economia va bene),  insomma manca il coraggio degli imprenditori di investire e collocarsi in Sicilia, una terra difficile ma non impossibile da domare. Da tutta l' impressione che non appartenga all&#…

CHE COSA POTRA' FARE DI BATTISTA NEL M5s , SE NON FARA' NIENTE DI RIVOLUZIONARIO !

Alessandro Di Battista, nell' ambire alla poltrona di Di Maio ,sbraita di qua e di là alla ricerca di consensi, (perché se cade il governo lui si candida) ha pure scritto un libro dove le sue idee sono ora più chiare, ma d'altronde per farsi conoscere al grande pubblico tutte le risorse sono buone (anche se da prima lo si conosceva). Un Alessandro che da il M5s risulta la sua vita, e sbava che rinasca nuovamente dopo la batosta delle Elezioni Europee,  ma sembra che non abbia le idee ben chiare di come poterlo fare, e quanto tempo gli occorrerà (si perché già Beppe Grillo si è soffermato sull' argomento e dove il tempo non sembra una preoccupazione) .Ma sta pure il fatto che tra Di Maio e Di Battista non ci sia così tanta differenza, (giovanissimi tutte e due, e inesperti di politica)  , manca quel filo rivoluzionario per cambiare le regole del gioco, battere i pugni sul tavolo se serve, e accostarsi il più possibile ad un Salvini spietato ma che le persone lo votano, e u…

DEVE ESSERE DURA PER MATTEO SALVINI GORVERNARE, OPPURE NO !

Forte del 40% dei consensi degli italiani, Salvini non molla e va dritto per la propria strada, (sia da solo) dove i migranti sembrano la sua ossessione da farne una battaglia personale, e poi c' è da dire pure che il popolo italiano non ne può più dei clandestini, migranti, e di essere la pattumiera e il crocevia di poveracci e di gente senza scrupoli. Indubbiamente Salvini cerca di entrare nella testa della popolazione, e facendo questo i consensi saranno assicurati, perché prima di staccare la spina al governo cerca di accaparrarsi i consensi, fino nel farsi diventare "il salvatore dell' Italia " - "o semplicemente farsi ricordare come un uomo  che non chiede mai , tutto d' un pezzo,  ma lo sarà mai? " Se si gioca solamente per i porti chiusi, i migranti di non accoglierli, la voce grossa all' Europa, abbassare le tasse, riforma della giustizia , certamente che gli italiani lo applaudiranno e avrà lo scopo di non mollare. Salvini però cose dette…

L' UNIONE EUROPEA E MATTEO SALVINI ,QUEL DEBITO PUO' ESSERE LA ROVINA..

L' Unione Europea mette nel mirino Matteo Salvini , e Salvini non vede di buon occhio L' Unione Europea... e indubbiamente siamo alla resa dei conti da entrambi i lati e dove il più forte vincerà.                                                                                                                                                       Ma se da un lato l' UE sgrida questo governo, dall' altro non si sa come rimettere il debito e brancolando nel buio forse si peggiora le cose ,piagnucolare e fare la voce grossa in alcune circostanze non serve,aumentando di gran lunga l' agonia che ci è piovuta (anche se da tempo si sapeva come potevano andare i fatti e non si è fatto niente per scongiurare il baratro) . L' alternativa è di rimettere in sesto il debito, un' economia più sana e prosperosa ed ascoltando l' istruzione per l' uso che l' UE ci imporrà e che ci ha sempre imposto, che più delle volte non l' abbiamo ascoltata e fatto i ca**i…

IL FATTO QUOTIDIANO E LE OLIMPIADI MILANO-CORTINA 2026 ," UN GIORNALE CHE CI PORTERA' SCAROGNA "!

Hu Se L' Italia è in festa per queste olimpiadi milano-cortina 2026 , non lo è  per "il Fatto Quotidiano" che è  da ben due giorni che mette in prima pagina l' evento, un giornale che tra cifre, opinioni, punti di vista per gufare contro, e complotti di ogni genere non gli va giù senz'altro che queste olimpiadi si faranno. Anche perché nel sentire Di Maio non era il caso di farle, e un Marco Travaglio che si rispetti non va contro su Di Maio ,ma semmai gli sta vicino in tutto e per tutto , demolendo un Salvini che invece canta gloria , e pure sulla regione dove si sviluppa l' evento c' è  molto da discutere. Insomma hanno molto da arrabbiarsi quelli che volevano e vogliono tutt'ora un Italia tranquilla, senza beghe, e non fare niente per arricchirla, ma semmai darli il colpo di grazia alla fine. Convincere chi legge il giornale sembra una cosa prioritaria, dare ardue sentenze ,fare la voce grossa con cifre, risultati creati appositamente per l' oc…