MA È STATO TUTTO UNO SCHERZO DA ADOLESCENTI!! MA INTANTO UN UOMO MUORE .| PARLIAMONE?

Senzatetto bruciato vivo da due adolescenti!                                             
   Bello vedere minorenni che giocano al pallone,e lo stare uniti e dal quello sport venire su con forza e spirito d'iniziativa per affrontare meglio la vita. Ma quando invece di essere in campo scendano nella strada per fare male al prossimo e colpire chi non si può difendere,tanto per scherzo e tanto per gioco senza regole e senza sensi di colpa.. allora che comincia a puzzare la cosa è può generare nella tragedia ,o che sia fatta di bullismo,di bande e gruppi violenti dove è difficile arrivare. Lasciare che dei minori si sciupano la vita per degli atti di spietata crudeltà, dove il loro cervellino non arriva a capire certe determinate cose spetta sia ai genitori che agli insegnanti, dove la scuola deve insegnare a vivere civilmente e rispettare chi si trova in difficoltà..Ma pure ai genitori che sono responsabili di quel figlio/a che più delle volte vengono lasciati in balia di loro stessi e non educando  e non farli presente certe determinate cose che si arriva dove si arriva e in questo caso del "senzatetto e della sua fine" che rimediare ora non si può più! I genitori di questi minorenni si domanderanno: "Ma dove abbiamo sbagliato! " Ma forse non è colpa dei genitori ma di una società sempre più spietata,sia in televisione e sia dal computer che i giovani ne fanno di largo uso..un bullo o una banda devono fare qualcosa di eclatante per dimostrare agli altri di valere di essere un"grande"anche se non lo sono affatto! Essere adolescenti è un passaggio da adulti,dove i 18 anni non arrivano mai..e la voglia di avere la patente di guidare una auto e di essere ormai autonomi che prima di questa tappa non commettono più e allora il patatrac! Anche quella voglia di libertà, di decidere le proprie sorti sia in meglio che in peggio influisce molto ai 17 anni, e poi gli amici che cosa gli diranno in proposito di arrivare ai 18 presto per essere coinvolto nel mondo; ma quale mondo tutti hanno una loro veduta e questo fa pensare! Un diciassettenne trascina a se un tredicenne come nulla fosse,lo fa quasi schiavo e lo convince nell' essere in tutto e per tutto come lui e se non lo è cerca di trascinarlo anche con le cattive nella propria strada... è un dato di fatto che però nessuno si prende la briga di raccontarlo come una verità da non far trapelare. Se la vita del genitore è difficile , figuriamoci quella degli adolescenti..ma anche da 18 anni in su per molti è sempre un calvario dove gli errori si commettono e non sempre la famiglia è vicina, anche perché in molti vanno a vivere da soli dando spazio alle proprie idee e rivoluzioni e non sempre combaciano con la società e di un mondo civile. Sia quel l'adolescente e sia il diciottenne ci sfuggono di mano e che possiamo fare? Sperare sempre che non vadano contro la legge! E ha volte essere troppo attaccati e non farli respirare dai troppi riguardi e stranezze si può fare molto peggio di chi lì trascura ; dove una ricetta e un copione per essere la famiglia stupenda e avere dei figli ancora meglio e insegnare a tutti gli altri...un miraggio! E lo sarà per sempre finché non approfondiremo la faccenda con migliore perplessità e dubbi che oggi non abbiamo! E il pensare ad altro che ci fa essere poveri su questo aspetto./



Commenti