CORRERE VERSO LA FORTUNA....|QUEI TALENTI CHE SE NE VANNO!

 È inutile dirlo ormai i migliori talenti o di alta specializzazione professionale corrono verso nazioni dove sono considerati e premiati. l'Italia spetta il primato di non volerli questi cervelli e ci riesce molto bene se dopo la gavetta devono fare la gavetta per sempre; è come darli un calcio nel didietro per sbarazzarsene ..(che idiozia e che dolore per questa Italia che non vuole crescere). Un giovane si deve fare un mazzo di sacrifici per prendere un diploma e una specializzazione,e giunti al traguardo li si dice: "no grazie qui' non è posto per Lei , ancora ha da imparare!"  che viene la voglia di maledire gli studi e da interrogarsi se ha scelto la professionalità giusta e ha sbagliato in tutto per tutto. Sono questi e altri che scoraggiano lo studioso fino dallo sconforto che in molti mollano prima di emigrare in altri stati; ma nella percentuale più alta sono quelli che anche arrabbiati vanno fino in fondo e emigrano magari lasciando amici e familiari per una nuova avventura.E l'avvenuta sarà un posto fisso,uno stipendio mai immaginato, e di una considerazione che non ha eguali.. dove la fortuna sembra essere arrivata. La massima discriminazione che si fa ai giovani è di considerarli nullità e senza di essi l'Italia c'è la farà! Ma intanto non si investe per la ricerca, e non si investe per le persone che possono creare posti di lavoro , dove tecnologia,economia, e altre cose  possono fare vanto e prestigio di un Paese  ,e  quanto  c'è ne sarebbe necessità , come il cibarsi per non morire. Cervelli in fuga ... Quante storie da raccontare e quante ne sentiremo ancora, e tutto all'insegna di un Italia che è lontana sia di vedute e sia di innovazione; e non vederle non si andrà molto lontano..

Commenti