QUELLA CRIMINALITA' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI | SALVIAMOCI , ORA O MAI PIU'!

Sento una forte inquietudine nel sapere che ormai in Italia siamo la discarica dei migranti, persone di razze, lingue, religioni, ideali molto diversi dalle nostre, e nel raccoglierli tutti che certamente si creano le basi per la crimilita' , atti di violenza che più delle volte sfociano in uccisioni ingiustificate e dove il comune cittadino ne fa le spese. Ci fanno paura quando sono in gruppetto e in mano hanno  un machete, oppure un semplice coltello, minacciando i passanti, sia con le armi e col le parole troppo pesanti da digerire. Sembra il selvaggio Far West  e dove pure la polizia li asseconda per non essere presi nel mirino, (una massa incalcolabile di esseri umani pronti a tutto, e dove la follia omicida può scoppiare da un momento all'altro, anche perché non hanno niente da perdere, ricamando più delle volte della loro misera adolescenza e di come possono aver patito le pene dell'inferno nella loro crescita) .Se nell' aprire i cancelli su queste persone, e inondandoci delle loro storie per niente liete, ma semmai raccapriccianti da compromettere la nostra stabilità nel Paese, allora non ci lamentiamo se succede quello che deve succedere ...e in qualche modo ci terrorizzano. È un dato di fatto loro non si possono ambientare ,socializzare con Noialtri, e le loro vedute hanno tutta una sorta di malvagità nei nostri confronti, come sfidarci di continuo per impartirci le loro regole ferree. Molti tribunali li danno ragione, e difficilmente verranno messi in prigione, ma pure un governo che non rendendosi conto della gravità fa orecchie da mercante, e quel " poverini aiutiamoli! "rende la cosa più odiosa e senza senso. Se l' Italia è il crocevia di tutte le razze e nella maggior parte più cattive che buone e dove pure le forze dell' ordine ne accusano i colpi, e rimangono feriti o uccisi, allora qualcosa che non torna c'è, anche se non la si vuole vedere e si si gira dall' altra parte. Da un senso di nausea nel sapere che questo governo privilegia quasi la criminalità, i due agenti di polizia morti a Trieste, e che si metta l' animo in pace perché così deve essere, che vergogna!  E lo dico un'altra volta e questa volta virgolettato "che vergogna! ". È tutta una storia di marciume e dove chi ne fa le spese sono i poliziotti, carabinieri, e chi crede nella legge e la rispetta, portando quella divisa con orgoglio e onore (sono loro il nostro punto di riferimento). Si dovrà prima o poi trovare quella sicurezza di camminare per le strade senza terrore, come di blindare e dare più sicurezza alle forze dell'ordine, infine di non essere schiavi di un commercio di esseri umani che mettano scompiglio e niente più.  Se non facciamo questo non abbiamo futuro, e non mi dite che il futuro non sia importante sulle nuove generazioni che verranno! O veramente non ci si è capito nulla!

Commenti