FERMIAMO VITTORIO FELTRI, CHE DALLE SUE IDEE SI SVILUPPANO I MALCONTENTI E RABBIA.

Petizione contro Feltri, e le sue parole di troppo!                                                                   
Vittorio Feltri  è una capa tosta, e non si fermerà solo per una petizione, oppure richiamato dall' ordine dei giornalisti,  se ne frega di entrambi e  continuerà di consueto nel dire la sua, che poi piaccia oppure non piaccia è tutta un' altra storia. Il suo è più un richiamo nel dire d'esistere, ci sono pure io, e nel farlo usa tutto quanto gli sbuca dalla bocca e niente nel cervello, ma i consensi saranno almeno assicurati e faranno scalpore da parlarne almeno  per un bel po'. Però un giornalista del calibro di Feltri, non dovrebbe farsi apparire come un principiante allo sbaraglio solo per far leggere quello che scrive e farsi buono la pubblicità, che la pubblicità non li interessa niente del contenuto ,ma dei clic che uno fa e appariscono ,e fanno la fortuna di Feltri.  La pubblicità è un fattore importante per Feltri e del giornale di Libero, ma niente di meno pure le visualizzazioni di pagine e i visitatori del quotidiano che influenzano molto,(e scrivere un po' peccaminoso, oltre le righe della legalità, fa aumentare le visite notevolmente). Indubbiamente pensa al guadagno assicurato, che alle sorti di chi legge rassegnato e arrabbiato in qualche modo.  Ma può durare tutto questo?  Io penso che quando è troppo è troppo! Orma il recipiente  è pieno abbastanza e il liquido fuoriesce e bisognerà trovare altri recipienti per salvare il salvabile. Forse nell' usare troppo potrà fare una brutta fine, non è quello di essere radiato dall' ordine dei giornalisti  ,ma semmai di essere dimenticato per sempre e all' improvviso,  e questo per conto mio Feltri non lo potrà mai accettare, anche se già penso che si sarà interrogato su questo un infinità di volte, vivendo giorno per giorno, ora per ora. Indubbiamente ha fatto storia, e non è più un giovanotto, e sembra con certezza che  si avvicini al tramonto con le sue idee mozzafiato, ma prima di farlo la sua bocca si spalancherà ancora per dire tutto quello che pensa fuori dal coro e dalle regole, (le regole le fa lui è nessuno può intromettersi) .Per lui non è un peso ma un gioco nel portare quel suo nome come emblema e farlo notare. 

Commenti