COME SONO PENALIZZATE LE ATTIVITA' LAVORATIVE , E COME POTER RIPARTIRE ...

Come sono penalizzate le attività lavorative in questo momento, e chi vuole aprire un'attività per conto suo si deve munite di tanta pazienza, tanta burocrazia, e un po' di fortuna che non guasta mai, ma anche di essere con la saracinesca mezza aperta in modo che una minima difficoltà la si possa richiudere subito senza sprecare un secondo  in più (è questa la ricetta da quando è comparso il Coronavirus, e oggi essendo d' agosto e il caldo fa brutti scherzi, ma pure il governo che con decreti a non finire smantella il lavoro e i progetti che ne possono derivare). Se il lavoro è in crisi cronica, lo sono pure i progetti e le buone intenzioni di un qualsiasi cittadino che con la propria idea vuole aprire un'attività e gestirla al meglio, investire quei pochi soldi che possiede e fare del bene alla società e allo Stato e nonché alle sue proprie tasche, ma questa idea viene messa subito in disparte se si pensa esattamente come la pensa il governo, come agisce di conseguenza e dei mille tranelli che ha in riservo per ostacolare chi dal lavoro punta tutto o quasi.  Insomma niente idee, niente nuovi posti di lavoro, e certamente i cittadini disoccupati devono in qualche modo pagare le tasse, cibarsi in qualche modo, e fare del loro silenzio l' arma che ci vuole per non avere grane. Gira e rigira il governo è convinto che il lavoratore e il lavoro, e nuove aperture non siano indispensabili per arginare la crisi economica, (se di crisi si tratti perché non vede neppure questa che bussa già alla porta) incredulo su tutto e intanto fra direttive e ordinanze cerca di primeggiare e farsi grande con la scusa del Coronavirus, che in fin dei conti si salva e non va a casa per il momento. La morza sulle attività equivale a distruggerle, avremo un' infinità di disoccupati e dopo il Coronavirus dovremo per forza occuparci di questi, più che aspettiamo e peggio sarà dopo che veramente gli italiani saranno stufi e il loro grido si abbatterà come non mai. 
 Che cosa potrà mangiare chi è  senza lavoro  ? Facciamoci questa domanda per andare oltre e saperne di più ,e non ci basiamo solo sulla Pandemia che in fin dei conti è agli sgoccioli, e che ci distoglie dai veri mali che esistono e che annientano l' Italia. 

Commenti

Post più popolari