NEL NOVEMBRE 2010 SCRISSI:"PIOVE E SONO TRISTE" OGGI LO SONO ANCORA DI PIÙ..

Più di sette anni fa avevo pubblicato un post Piove e sono triste... ma ora col passare degli anni lo sono ancora di più; e stando a guardare dalla finestra nei mesi invernali mille pensieri affiorano dove nulla è cambiato da quando scrissi quel post ma semmai le cose sono peggiorate. Se pensavo che quella pioggia lavasse la sporcizia e togliesse quel marcio che costantemente abbiamo sotto gli occhi..."avevo sbagliato di grosso!" Insomma gli anni passano ma le lacune aumentano e se nel passato ci si lamentava di Berlusconi oggi con chi la dobbiamo prenderla? Forse con tutti i partiti o con nessuno perché ormai nel secchio ci sono finiti tutti nel bene o nel male da non avere più i loro progetti. Siamo quasi al Natale,e dopo all'anno nuovo e guardando da quella finestra con quella pioggia un gran respiro ci viene di farlo per domandarci se una vera pulizia verrà fatta e di un riordino che non può più aspettare. Come ci da fastidio quel ticchettio della pioggia che cade sui vetri, quelle pozzanghere in terra e le devi schivare, e di quelle gocce che possiedono tutta un'armonia ma le devi decifrare! Così vale per tutto quello che in Italia non funziona . Scusate ma anche oggi è un giorno di pioggia e sono triste non tanto per la pioggia ma per l'insieme di questa malinconia che mette l'Italia e la pioggia fa tutto il resto!                                

Commenti