SE SI VUOLE SMANTELLARE LA GIUSTIZIA , LO SI FA ALLA PERFEZIONE ! MA CHI LO FA NON E' UN SANTO


Berlusconi si vuole rifarsi la verginità e incolpare la giustizia dopo 7 anni .. [ dove condanno' Silvio senza motivo, sentenza del tribunale  civile di Milano afferma che sui diritti TV non c'erano fatture gonfiate e Berlusconi quindi non ha commesso  alcuna frode. E una toga conferma : verdetto politico ," lo afferma il giornale libero.it di oggi" ] . Pure Claudio Martelli ex delfino di Craxi che parlando ipotizza : É  lo stesso plotone  che fucilo' Bettino!  Insomma la giustizia è bersagliata da più parti, discreditata solo per far tornare due personaggi vittime di ingiustizie a non finire ,e farle tornare alla ribalta con onore e da essere risarcite come vuole lo stesso giornale Libero.it innanzitutto per Berlusconi in particolare che sta raccogliendo le  firme per farlo diventare Senatore a vita , e tutto sarà nel convincere Mattarella ! Insomma una vera diavoleria se si pensa che si basa su una semplice registrazione di sette anni fa e il giudice accusato per l' appunto nel frattempo è morto. Potremo dire un morto che parla e che ci rivelerà tantissime cose, non può avere limiti l' idiozia delle persone e dei giornali che possono avere . Ormai la giustizia è guerra aperta con la politica, e viceversa, ma non conbatteranno mai ad armi pari, ci sarà sempre qualcuno più astuto e intelligente che conquisterà il campo con armi sofisticate come si sta sperimentando oggi. Tutto fa brodo per riconquistare la verginità e il disonore di una gogna mediatica senza fine, e questo viene meglio se i giornali remano a favore e improvvisamente se il vento cambia direzione è forse meglio. 
Il caso Palamara e Salvini ha dato un inizio per interrogarsi cosa sia veramente la giustizia e le toghe , ma ancora non è  chiara del tutto la faccenda, e brancolando nel buio si cerca un rimedio,  un rimedio come quando Berlusconi era al governo e prometteva "una riforma della giustizia epocale " ma sono solo state parole, come in tanti che si sono messi al governo dopo di lui, e in definitiva arrendersi dell' idea che era troppo sacrificio e per giunta non ben retribuito " , ma pure non sapere con chi scontrarsi e che armamenti avevano ,da fare subito dietro front e rintanarsi nei propri bunker ,che era forse la meglio cosa all' epoca  ! . Oggi Berlusconi e Salvini , domani chi potrà essere il fortunato (se così si vuol dire) che attaccherà di nuovo la giustizia per essere risarcito e riabilitato con tutti gli onori del caso, per i maltrattamenti accusati e togliersi quella gogna mediatica che pesa come un macigno  ? Sembra sempre  più un giallo, e che ci lascia sempre più curiosi per arrivare alla fine e sapere qualcosa in più.      
j
    

Commenti

Post più popolari