MONOPATTINO ELETTRICO , LA FEBBRE DIMINUIRA '


La febbre da monopattino elettrico  è stata accesa dal bonus previsto  dal decreto rilancio, che offre uno sconto  del 60% sul prezzo  d' acquisto  ( per un valore massimo  del bonus pari a 500 euro)  . Subito ci si è innamorati di questo tipo di trasporto, che non inquina e non fa rumore come di consueto fanno invece le moto e le auto ,si parcheggia in qualunque posto e non ingombrando più di tanto per la città è ideale nel percorrerla per in lungo e in largo facendo la gincana  fra le auto . Ma i pericoli per i pedoni sono sempre in agguato da questa tecnologia che se non usata bene massacra e fa feriti come una comune auto, (sopra al monopattino ci si sente troppo sicuri, si corre senza stare attenti alle persone che abbiamo vicino da investirle e recarli danni, padroni dei marciapiedi e delle strade senza che  qualcuno ci possa fare la multa. Forse per questo che dovrà diventare come una comune "moto" col casco obbligatorio e la targa, e semmai conoscere i segnali stradali e conoscere di più la città , che può essere un passaggio decisivo per rispettarla. Ma sapere di dover portare il casco e avere la targa prima di salirci sopra,  nonché di essere soggetti a multe dalla polizia municipale, e infinite burocrazie che si perde pure la voglia di averlo quel monopattino elettrico  e quel boom potrà finire. Insomma quella febbre di oggi che abbiamo , il domani sarà tutto scordato e abbassata la febbre si ritornerà alla normalità, scordandosi pure di clima e di smog che di certo aumenterà se abbiamo riposto in soffitta  l' unica speranza che c'era , il giocattolino che non inquinava e non ingombrava e fin che ci è parso si è giocato pericolosamente, e come in tutte le cose lo abbiamo rotto per non avere la testa sulle spalle, una moda passeggiera che di certo influirà per il futuro che si apre malamente. 

Commenti

Post più popolari