POTREMO MAI RIFORMARE LA GIUSTIZIA ?


 Quanto pesa la confessione nel  libro di Luca Palamara per quanto riguarda la magistratura  ? Notevole !  Sembra più un "pentito della magistratura " che vuotando il sacco si è liberato da quel peso che lo attanagliava ma che invece faceva parte integrante di una vita politica fuori controllo. Insomma " senza la politica la magistratura non esisteva " e come un pesce fuor  d'acqua non respirava e muoriva. Anche per questo la giustizia si è deteriorata, camuffata in quel linguaggio incomprensibile che i cittadini non sanno decifrare e ne hanno perfino paura, insomma se oggi Luca Palamara anche per forza è costretto a dire le cose come stanno anche per vendicarsi dei suoi colleghi che lo hanno abbandonato e infine lo stanno processando , non ci toglie il dubbio che con questo la giustizia possa migliorare , ma semmai peggiorare notevolmente. Forse è così radicato il malcostume di leggi e di ideologie che servono per prosperare, che si è perso tutto il resto, anche quello di più bello  ! Indubbiamente la bufera di Palamara e di altri che seguiranno , proseguirà, proseguirà nell' intendo di scovare altre magagne, difetti, sottorifugi , maldicenze,  vere o false che siano ma di grande effetto da  fare ulteriormente indebolire sia i nostri cuori e i nostri cervelli , dove le toghe hanno sempre l' ultima parola , quell' ultima parola che pesa. La morale della favola : tra dieci anni saremo di nuovo qui e se non ci sarà "Palamara " ci potrà essere "Pinco Pallino "  nel discutere sempre le solite cose , e di cose che non si arriverà mai ad una conclusione se in definitiva la politica si fa prendere in castagna e inerme indietreggia se colpita.  La magistratura fa a pezzi la politica , ma la politica non fa a pezzi la magistratura oppure la riforma.  Idem per qualsiasi cittadino italiano che dalla giustizia ci ha sempre rimesso e non ci crede più..! 

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI