ANDARE IN VACANZA, UN SOGNO PER TANTI !

Si sa che le vacanze non si può rinunciare, e gli Italiani hanno le idee ben chiare quando si parla di relax, di staccare la spina per un po', di darsi alla pazza gioia in quei giorni di ferie. Ma c' è un' altra sfaccettatura che non la si considera mai, quella che per tanti la dovranno vedere in cartolina il mare, le città turistiche e infine quel paradiso estero dove le isole proliferano e incantano. Tutti gli anni la solita zuppa e chi rimane a casa si consola con quello che possiede, semmai può avere molto tempo libero e visitare e intrufolarsi nelle cose che prima non poteva fare, sia per lavoro e anche  per accudire i figli ,ma pure fare le cose con più calma e per le donne il pulire la casa fino alle fondamenta sembra la vacanza perfetta. Però che iella e sfortuna vedere anche questa volta sfumare la vacanza e uscire di casa per 7-15 giorni per alleviare le fatiche e lo stress di tutto l' anno! Ma il portafoglio piange, e quei soldi rimasti possono servire per le emergenze e poi non c' è da aggrapparsi al lavoro, e quel lavoro incerto che scuote e si ripercuote la propria  vita come un macigno pronto a cadere nella propria testa.La vacanza è solo per i privilegiati, coi soldi, col il successo e dove gli altri sembrano affogare torchiati e imprigionati dal progresso e da chi si gira sempre dall' altra parte per non vedere. Insomma andare in "vacanza " sia al mare che in altri posti risulta un sogno, e se ci domandassimo il "perché e il come" lasciando perdere questo scritto sopra, si avrebbe la risposta e senz'altro avrebbero tutti un modo per andare in vacanza sia misera che sia. Vediamo costantemente i Vip e gente di spettacolo, e politici, andare sulle isole tropicali, le vacanze da sogno, serviti a puntino  fino allo spasmo e dei loro racconti che fanno il bello i giornali di gossip come se non avessero altro da raccontare.            

Commenti