QUANDO QUELLO SCUDO PROTETTIVO LO HANNO IN POCHI ,QUEI POCHI CHE CONTANO !

Io mi salvo, e tu ? .Sai che differenza passa tra me e te, te lo spiego subito :" Io possiedo una bella villa da sogno, un'auto di lusso da scorrazzare, una famigliola felice, e infine un conto in banca da stare per il resto della vita a grattarmi la pancia, e il lavoro acqua passata !". - "Invece tu, per quanto ne so, e voglio sorvolare sul caso non possiedi niente, nisba , e questo ti dovrebbe far capire molte cose ,se le vuoi capire sennò peggio per te! " .                                                                                                        La fortuna arriva sempre per chi non se lo merita, e non voglio pensare che i ricchi abbiamo fatto la loro fortuna lavorando duramente col sudore in fronte come un semplice operaio in catena di montaggio, ma che abbiano deviato forti della loro intelligenza e astuzia in giochi poco chiari, arricchendoli e dandoli quella fama e notorietà che gli distingue dagli altri. Sembra sempre quel "gioco del più forte " che considerano come una sfida alla società stessa, andando oltre e dove un poveraccio non può andare, e si fanno grandi nell' esserci e nel restarci il più a lungo possibile attaccati sui soldi e del potere che padroneggiano con stile e orgoglio come se fosse pane per i loro denti, incuranti di come la gente la pensano e gli guardano.                      Le ricette per la ricchezza e fama non esistono, chi c'è l' ha la tiene ben stretta e non la divulga e la spiffera ai quattro venti, come se fosse di proprietà solo di loro, un' esclusività che la tengono ben stretta, malgrado ormai quasi tutto si sa di loro e non ci sfugge nulla. Nel bene e nel male sono quell' Italia che conta, che deruba e scippa i più poveri mettendoli in sordina, annientandoli, dove la loro voce viene annebbiata per dare spago e visibilità per chi ha più di loro, come di soldi e potere a volontà.  Non ci si immagina che atrocità avere quello scudo protettivo e dettare legge su tutti e su tutto, perfino la politica si deve piegare alle loro pretese ed esigenze del momento, ci riescono bene quando fanno donazioni alle rispettive casse dei partiti, e dove in cambio vogliono essere dentro al sistema, un sistema che indubbiamente mette in difficoltà i partiti che non sono più buoni di prendere decisioni nel rispetto dei propri cittadini.                                                                                                                          Detto questo, quasi sempre gli apprezziamo, e i giornali di gossip ne fanno il loro punto forza, come se il "potere, la ricchezza, la notorietà, non potremo vivere senza " da domandarsi cosa ci spinge nel fare tutto questo, e che non ci sia invidia nel voler diventare come loro in tutto e per tutto !                                                                         E allora se la "ricchezza, il potere" è sempre esisto da quando è nato il Mondo, oggi è  molto più marcato che nel passato, generando confusione su tutto, e di una miscela esplosiva che può fare danni , anche considerando che siamo nelle loro mani e che penseranno sempre a loro stessi, i loro interessi, e dove neppure un centesimo doneranno sui più bisognosi, preferendo sputtanarli in buffonate, sperperare il loro denaro in gioielli, oro, e tutto quanto gli si possa visualizzare a colpo d' occhio e riconoscerli da mille miglia, senza presentazioni ufficiali.                                                       Ma doveroso dire che quella parolina "IO MI SALVO, E TU ?" sa molto di ripicca , di una superiorità assoluta che mostra il disprezzo del prossimo, e anche se non lo dicano apertamente lo fanno capire, da lasciare strascichi dietro e non avere più dubbi.  Perché avere tutto nella vita da non voler più altro, una vita coi fiocchi e dove si assapora la quotidianità in tutti i suoi aspetti, e dove col portafoglio pieno si fa ironia e schermaglie a non finire per essere arrivati dove gli altri non sono arrivati, mostra il lato negativo di una società a due velocità ,e non è bello che uno spinga sull' acceleratore ma sempre in prima marcia deve andare, e l' altro in quinta marcia accelerando lo sorpassi salutandolo dal finestrino.                                                                   Purtroppo "cest la vie" è  la vita stessa che ci costringe nel rimanere indietro, e dare la strada , quel sorpasso azzardato di chi la testa e la furbizia l' ha adoperata per far sì di non rimanere indietro a nessuno, e indubbiamente laurearsi, avere un diploma dopo le conoscenze giuste, significa avere più spazio di altri, ma abbassarsi pure sui compromessi e tanto altro prima di arrivare in vetta e al traguardo.                                  La tecnologia, la globalizzazione, fattori che hanno influito molto nel diventare ricchi e nell' esserlo di più, non dimenticando che l' Euro é  stato un tassello di cui si sono aggrappati per non mollarlo più, hanno colto l' occasione, il momento, e tutto quello a loro favore ,( e del quale era stato messo nel piatto ) e sono stati i primi di approfittarsene e ingozzarsi fino alla nausea, e ora abbiamo i risultati.
Forse c'è sempre qualcuno che gli asseconda e gli vuole bene, non vedo altri motivi ....dove proliferano rapidamente di un Mondo in continuo cambiamento, ma che all' occorrenza genera solo mostri e dove se non stiamo attenti possono mostrare le loro fauci e tutta la violenza che ne segue.                                                                                          È  più facile che solo loro possono evadere il fisco, mettere i loro soldi all' Estero senza che nessuno se ne accorga, i meno tassati dove tutte le scappatoie sono buone per non dare nulla allo Stato, incuranti di farsi vedere con lo yacht, la Ferrari ,e i vizi che abbondano e sono sotto gli occhi di tutti, l' importante è  farsi notare il più possibile, perché loro non temono niente.

Commenti