QUEI TALK SHOW PRECONFEZIONATI

Talk Show dopo Talk Show, la televisione non sembra più la stessa, dove il conduttore o la conduttrice di tale programma anima fino all' inverosimile le domande rivolte a coloro che a di fronte, dove le risposte alzeranno l' asticella di gradimento del pubblico a casa, nonché di aver fatto a pezzi l' intervistato in segno di un informazione non del tutto chiara. Sembra  del tutto normale quando in quelle trasmissioni si ospitano i politici del momento, che hanno fatto notizia fino a ieri sia per le loro prese di posizione spicciole e sgradite, ma sempre da approfondire e mettere alla luce e sotto i riflettori dei talk show, che non aspettano altro di accaparrarsi quel magico momento, con già una scaletta da rispettare e fatta appositamente per l' evento. Noi telespettatori possiamo ignari nel guardare con attenzione, e che piaccia oppure no, diamo un contributo a tutto ciò che da questi salotti televisivi si sprigiona e non sempre rispecchia la verità, alimentando perplessità di quello che ci passa davanti sui fatti quotidiani e soprattutto di una politica che vuole apparire fino a rovesciare le carte sul tavolo. La politica nel prendere il sopravvento in questi Talk Show, si rafforza, ma indebolisce senza dubbio una televisione che non cambia, e non vede altro che la politica come se fosse la sola essenzialità del quale parlare e farsi grandi, lasciando indietro avvenimenti di comuni cittadini, di un sociale sempre più abbandonato alla mala sorte da non averne niente a che fare.  È  vero dire :  "Dimmi che Talk Show guardi, e ti dirò chi sei! " ,dove pure i giornalisti, quelli che contano, e sono sempre gli stessi che li usano per dare un loro contributo che non sempre si capisce dove vogliono arrivare, che tipo di informazione si ottiene dove uno dice "bianco" e l' altro "nero" e dove le divergenze e le opinioni sono diverse da mettere solo confusione, ma dando l' impressione che è più importante "apparire "-"mettersi in mostra" che informare e dare la retta via senza raggiri e superficialità da esibire in pubblico. Nel ring di quei Talk Show, sia i giornalisti e sia la politica si riprendono tutto quello del quale hanno perso, come un incontro di pugilato danno forza alle loro convinzioni, idee, fino a farle apparire ai nostri occhi come una "ricetta miracolosa " ma non lo sarà mai se si butta il fumo negli occhi e dove sempre sia i loro giornali e le sede e le segreterie dei partiti sono in perdita e insufficienti nell' andare avanti. Ecco l' utilità e la necessità che qualcosa cambi, non tanto per chi conduce ed e il padrone in assoluto di quel programma ,sia donna o uomo che sia, ma rispolverare il buon senso e una dignità ormai persa da farne un cattivo uso su tutto.

Commenti