IL MOVIMENTO DELLE SARDINE CONTAGIA UN PO' TUTTI, È SOLO L' INIZIO

Scendere in piazza in tutta l' Italia come lo hanno fatto e lo stanno facendo tutt' ora , di quel "movimento delle sardine" e dove i media si sono tuffati a capofitto per questa novità che dovrebbe penalizzare la Lega e Salvini , ma che in realtà "quel movimento si spinge oltre, senza bandiere, e partiti in campo avanza come se fossero comuni cittadini, ma lo saranno davvero? "  Un movimento dove pure la televisione e i giornali hanno dato molto in risalto, non scomparirà così facilmente come si crede, magari si creeranno altri movimenti di nomi diversi e ideologie e pensieri diversi, ma ormai il percorso va avanti e più delle volte creando confusione ,ma la strada è ben definita e asfaltata per far correre idee e opinioni non sempre che rispecchiano la realtà. Anche se il PD vede di buon' occhio tutto questo, ma non può entrare dentro perché non possiede le chiavi per aprire quella porta, nonostante tutto prende un po' d' ossigeno dopo la burrasca che ne seguirà. Ci si sente il dovere e il bisogno di protestare e scendere in piazza ormai per tutto, non si ha una scaletta ben completa e più delle volte si improvvisa e da questo fare il colpaccio, essere considerati e farsi grandi, nonché accaparrarsi sia i giornalisti che raccontano e divulgano, in segno di un tempo che cambia. (Anche perché il movimento delle sardine nasce proprio su Facebook e dove i giovani ne sono i protagonisti), stretti, stretti come una scatola di sardine, dove da tutto  questo nasce e non bisogna specificare più niente. Andando a fondo si nota davvero che i giovani hanno veramente il bisogno di esprimersi, di far parlare del loro operato in qualunque modo, anche se commettendo errori vanno avanti lo stesso, (pure questo è un modo nel dire di esserci e di considerarli per quello che sono, o sono diventati senza volerlo da uno Stato che non gli da niente).  C'è da chiedersi però a chi può nuocere questo movimento, se no nell' immediato ma in seguito, la cosa è di aspettare, ma sono tanti che remano contro, o fanno tutto il modo che sia un brutto sogno da dimenticarsi più in fretta possibile, e di fare la piazza un cattivo presagio sia per l' opposizione e sia per il governo da non averci nulla a che fare. 

Commenti