LA BUFERA GIUDIZIARIA SU RENZI | NON SEMBRA PLACARSI

Dall' Espresso : La villa di Matteo Renzi comprata con "prestito "da 700 mila euro del finanziatore di Open .                                                                                                                      È  sotto Assedio di una Giustizia che ci vuol vederci chiaro sui tanti raggiri e movimenti sospetti che indubbiamente prima o poi si arriverà ad una verità sul caso Renzi, ma per il momento è tutta una rincorsa nel cercare l' ago nel pagliaio da farne una prova schiacciante, e iniziare le danze ,se lo si trova quell' ago . Inevitabilmente Renzi da noia a qualcuno ,e di quel qualcuno che non fa di certo i complimenti nel buttarlo giù dal piedistallo, ora che Italia Viva emerge ed è il legante di questo governo. Se prima i suoi genitori indagati e dove quella sentenza lo può aver danneggiato ,  ora lo è  ancor di più e in casa Renzi i guai sembrano che non finiscono mai, d'altronde contornato "sempre da quei poteri forti "che lo hanno reso celebre, e dove i piaceri si prendono facilmente, ma li si danno pure con un prezzo più alto che non si era previsto, e questo Renzi può aver fatto buca, cilecca, da non essere sempre protetto come esso si immaginava. Renzi si lamenta del fatto "che i giudici non possono intervenire in un partito, e che non vuole essere il "mostro di Scandicci"  di quella giustizia fiorentina che indaga su un Matteo Renzi troppo spesso arrogante e troppo fiducioso del suo operato.
La giustizia deve fare il proprio corso su quei partiti nati prepotentemente, e nel trovare i finanziamenti per tenerli a galla, e non sempre trasparenti e in base alla legge, dove le scappatoie hanno solo il privilegio di annebbiare gli occhi al cittadino e di una politica sempre più truffaldina.  Un Renzi cresciuto così frettolosamente e dove ne può aver trovate di tutte per essere visualizzato e essere considerato, da questo che si commettono gli errori, i disguidi e le incomprensioni di una vita fuori misura, ma appagata fino alla fine, finché si trova l' ombra e il meschino da ritornare al punto di partenza (e niente tra le mani). Colpire Renzi per colpire il suo partito è probabile, e in prospettiva c'è un qualcosa di marcio
  e dove la politica sempre più spesso ne deve fare i conti, anche perché si nasconde troppo al pubblico e da tutto questo che nell' interrogarci si iniziano le indagini.            

Commenti