TOTÒ RIINA LA SUA MORTE| Nella mafia nascosta può colpire quando vuole e non ha colpi di fucile!

Se tutti si domandano chi sarà il successore di Totò Riina ora che è morto... molto probabilmente la risposta sarà vagante,supposizioni , prodigi,profezie che non aiuteranno di certo al lettore e agli investigatori nel sapere più del dovuto. Ormai la "mafia" è dappertutto e se non usa più il fucile per ammazzare.. questo diventa un problema per chi deve sapere e investigare in quanto non sa più come si comporti quella mafia del giorno d'oggi. Semmai la mafia che si è spostata in altre regioni non usa più le pallottole come una volta,ma conta sia di denaro e di uomini che hanno trovato dagli stupefacenti e uomini di stato il loro appiglio e non lo molleranno facilmente...(droga e potere che pesano sugli italiani e sugli sviluppi).0rmai parlare di Mafia e sulla Sicilia è come generalizzare; si è spostata e si è rafforzata sull' Italia come una valanga e non si sa' più come destreggiarsi e siamo tutti colpiti da questa furia.Le cose nascoste e che non si sanno fanno sempre più paura...e sembra che la "mafia" lo sappia bene; dove hanno cambiato strategia,modi di fare,e di pensare,ma ugualmente pericolosi e decidono in poche parole le sorti di ognuno di Noi anche se non ci crediamo! Riina era solo una pedina,in quel gioco che non ha limiti e ne umanità...ma solo un qualcosa più grande di tutto e di tutti e che nei prossimi anni non capiremo finché non ci saranno altri pentiti che chiariranno la faccenda..Ma ho i miei dubbi! Finché tutto il sistema ne è complice...

Commenti