IL TRACOLLO DI UN' ITALIA CHE NON LA SI VUOL VEDERE , MA ESISTE !

Si fa sempre confusione tra la "crisi economica " da quella della " crisi pandemica " e di certo gli Italiani pensano che passata la pandemia tutto ritorni alla normalità e sia un brutto ricordo da archiviare. Naturalmente è falso e ci si illude che presto si ricominci a guadagnare, lavorare, ed avere una valanga di soldi a disposizione e che il governo ci aiuti in questo passaggio per niente facile,  ma obbligatorio per molti. Lo pensano soprattutto gli imprenditori e gente che con la propria attività produttiva spera di sgabellarsela anche perché il commercio e la produttività in generale sia il motore essenziale da aggrapparsi , e che fa girare il Paese, un aggrappo del tutto usuale e infondato  se si pensa che non porterà da nessuna parte dopo che intere aziende che non riapriranno più e del quale  la disoccupazione galoppante inizierà il suo percorso , con una sorta di incubo in più  quando il governo darà via libera  ai licenziamenti di operai e dove peggiorerà totalmente la situazione da non avere sbocchi per il futuro.                          Di certo non c'è la passeremo bene in questo anno appena iniziato , dove non è tanto  la crisi pandemica che ci assilla e miete morti a non finire,  ma di una crisi economica che a guardare bene farà più danni di quanti non c'è lo aspettiamo , risultato, impoverirci ancora di più fino a portarci pian piano alla fame,  e già adesso lo si vede nelle mense dei poveri, e associazioni di volontariato con delle file immense da rabbrividire e così  porsi domande di come poter andare avanti, se la popolazione quasi sfinita ancora non demorde ma patisce le pene dell'inferno.   (È moribonda!)                                                                                        È  una vergogna immensa che sia i giornali, la televisione, i talk show sempre più taroccati e falsificati non dicano le cose come stanno, non danno l' allarme in anticipo per poterci salvare e imboccare la retta via, se c'è ne fosse una da stare tranquilli , ed è  sempre meglio prevenire prima di chiudere sia gli occhi, orecchie, e prendere le cose come vanno facendoci del male , anche per questo le catastrofi sono sempre in agguato anche se non si fa niente per combatterle ,o provenirle, se non lo si vuole farlo di proposito.  E come se "tutti sapessero " ma conviene tacere per non allarmare la popolazione, per un segreto che non si sà come sia sorto e il perché,  ma con un po' di immaginazione si può scoprire la risposta e per questo siamo messi proprio male se dopotutto ci prendano in giro in continuazione, non dicendoci chiaramente la verità fin dall' inizio da considerarci dei burattini veri e propri e da muovere a piacimento.                                                                         Non dobbiamo guardare l' Europa e il mondo intero  per fare paragoni ed esempi , e dare per scontato che l' Italia in fin dei conti se la passa meglio degli altri, si va nel ridicolo e con questo pensiamo di aver risolto quasi tutto,  se la " politica" - " il sociale " e infine il governo è  differente agli altri e mira a distruggere sia la popolazione , se stesso,   il lavoro e la libertà che fa grande una nazione , ma che in definitiva si annienta alla prima difficoltà che sorge per mancanza di idee, di valori, di coraggio. Ecco allora l' Italia come la conosciamo oggi senza prospettive, e un barlume di luce e di idee per scongiurare il pericolo non c'è ne stanno, debole sia sui vaccini e la loro somministrazione, debole di affrontare i problemi interni del governo e di quel potere che non si sà dove sia venuto, ma indispensabile solo per fare confusione , dove è più indispensabile sedersi in una comoda poltrona per il resto della propria vita e farsi commiserare dagli altri.                       La svolta e la rinascita non ci sarà se i predisposti sono questi, e soprattutto se non conosciamo bene che sia la "crisi pandemica " e sia la "crisi economica " possano andare a braccetto insieme, ma possono essere pure lontani tra loro e influire alla nostra rovina in tutti gli effetti e non gli prendiamo sottogamba, anche se nessuno osa intrufolarsi fra di loro e allora la menzogna fa capolino quando l' ignoranza prospera rigogliosa. 

  

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI