DENTRO AL CERCHIO DELLA GUERRIGLIA URBANA , UNA RABBIA INCONTROLLABILE


 Nei Talk Show o salotti televisivi che in questi giorni non si parla d'altro che di DPCM ,e specialmente  di quest'ultimo approvato che é  senza fondamento e nocivo , c'è pure molto spazio per le guerriglie urbane che stanno per mettere a soqquadro il Paese e vedere un'altra Italia irriconoscibile ,ma non distrutta per ora . Se esiste un malcontento in generale di quello che il governo impone e pretende dai cittadini,"  dandoli delle direttive impopolari, ecco che non poteva durare... è risaputa" , ma pure che sia stata una storia vecchia e lo si sapeva da ormai da diversi mesi indietro, molto indietro che la bomba non poteva altro che esplodere e fare un boato immenso , (come sta facendo tutt'ora  e lo farà in seguito)  .Quel boom ed esplosione inevitabile per come ad agito il governo ultimamente  , eppure   ci meravigliamo che nelle strade succedono scontri tra la polizia  con manifestanti incazzati , con saccheggi e vandalismo che di "protesta pacifica ,civile e ordinata è ben lontana "ma che guardandola bene quelle scene in televisione si faccia  il tifo che i poliziotti e le forze dell'ordine ci  possono rimettere per primi , e prenderne di santa ragione, come se loro fossero lo Stato in persona  e  figli di un Giuseppe Conte , da fargliela pagare... si perché il male in assoluto è il Premier e chi lo circonda , le sue restrizioni, e senz'altro chi lo asseconda e tiene i fili , remando  a favore per non farlo scomparire dalla scena nel metterlo sempre in risalto . Non vogliamo neppure pensare che la violenza sia il migliore rimedio, ma non vogliamo neppure pensare che protestare decentemente, pacificamente, civilmente,  non portino da nessuna parte, in quanto lo Stato non  ascolta e ci  condanna lo stesso,  (ricordiamoci che per lo Stato siamo solo burattini e chi non crede a questo vive in un' altro mondo) . Ma chi vuole dalla televisione informarsi in generale  ma anche  sapere delle manifestazioni, sia pacifiche o  che obbligatoriamente devono sfociarsi in guerriglie per avere l' effetto desiderato e tenere in pugno il governo, deve fare continuamente zapping  tra  i canali ,che sono tanti e ogniuno è differente all' altro anche come pensiero e  visuale non che di contenuti ,  e  non tutti sono veritieri e ci azzeccano nella notizia in diretta, e dell' ultima ora , molti e sempre di più ci sono dei canali (che per riservatezza non posso dire il loro nome e per non andare incontro a denunce)  fanno vedere quello che vogliono e ci ambiscono nel far vedere immagini forti per dare un'impronta su quello che vogliono farci credere,  da condizionarci a tal punto che vediamo solo il marcio e l' odio , che oggi come oggi  è  fuori luogo , ma che vorrebbero farlo ritornare. La televisione e i giornali online con i loro video e notizie  fanno pure questo , nell'intento di attizzare la fiamma e se necessario mettere ancora di più  benzina sul fuoco ,per essere sempre sicuri di avere sempre la meglio. Che protestare sia l' ultima possibilità di poter dire la nostra opinione , delle tante ingiustizie e soprusi che quotidianamente abbiamo sulle spalle da portare, non ci impone di violare la legge , e se lo facciamo dobbiamo risponderne ,dove la legge farà il suo corso , ma forse impauriti ed esausti da questa Pandemia che non miete solo vittime in ospedale, ma miete vittime nella società , dove il lavoro e la sopravvivenza sono minati a tal punto che lasciarsi andare e spegnersi come una candela sta nel gioco, un gioco ormai in uso se non si può avere nulla da perdere, i sogni e i progetti come le ambizioni sono acqua passata, per non parlare dei beni immobili pignorati o in procinto di perderli definitivamente, mentre i gioielli di famiglia è da un bel pezzo che non ci sono più.   Ecco che la protesta si fa accanita e dura ! (da non importare più di violare la legge, e per giunta di andare in carcere) . 



Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI