Passa ai contenuti principali

LO STATO E LE AZIENDE VOGLIONO I LAUREATI E UN TITOLO DI STUDIO DA ESIBIRE PER UN QUALSIASI LAVORO.

Oggi se non hai indossato una coroncina di alloro con bacche e fiocco rosso , non prima di esserti intossicato e riempito fino alla nausea di libri e informazione non conti niente. Oggi come oggi devi essere "intelligente" ma non più di tanto oppure sei escluso già in partenza anche se hai la laurea e il massimo dei voti. Perché i "i grandi cervelli in Italia non sono graditi e fanno la loro fortuna all'estero ". È una vera pazzia che senza titolo di studio non puoi andare da nessuna parte , come ad indicare che l'ignoranza non appaga e non ha voce in capitolo; una generazione in disuso specialmente chi in passato nel ricoprire cariche importanti aveva solo la licenza media ,ma sapeva fare il proprio lavoro alla grande , tutto il contrario di oggi nei laureati. Perché si insegna la teoria ma la pratica è sempre in alto mare e le conseguenze si  notano subito se uno le vuole considerare ( ma come sempre  è abitudine fare studiare e laureare il proprio figlio e figlia nella consapevolezza che trovi il lavoro per quello che si è laureato/a  e sempre nella delusione si trova altre scappatoie per trovare altro lavoro sui propri figli e magari a lavare i piatti in un ristorante!) Che bella prospettiva dopo aver speso fior di soldi per "un bel niente' e la consolazione di appendere quel diploma che vale una cicca ma almeno abbellisce la stanza e la camera nella speranza di non cestinarlo. La moda di essere più intelligenti ci ha reso più schiavi , vittime di una società che vuole dosare il cervello a piacimento , magari essere intelligenti ma non superare quello del datore di lavoro ,o si rischia grosso .Insomma si fa un bel casino nel destreggiarsi nel deserto delle pretese e dove tutto è stato scritto per l'interessi delle imprese e le grandi industrie . La mia generazione e pure andando indietro nel tempo ,con una semplice licenza media , oppure analfabeti e la povertà incombeva hanno creato questa Italia dalle rovine,si sono rimboccati le mani e fra fabbri, mercanti,calzolai, agricoltori, aziende di famiglia, e tanti mestieri persi nel tempo e non più ritrovabili dando così all'Italia l'aspetto che vediamo ancora oggi , che senz'altro le generazioni che verranno non saranno all'altezza delle generazioni passate e ne l'assomiglieranno.  Ma vi rendete conto che "studiare la storia può essere indispensabile " -"ma farla ancora di più !" Oggi non si fa più storia e questo ne dice lunga sulla mentalità e i cervelli , e non stupiamoci se questo pazzo mondo va così come se fosse tutto predisposto .Si studia una vita e si crede con questo di passare sopra agli altri , e magari distruggerli ma questo vi sembra normale ? Ma pure chi lavora nel settore ecologico e gli spazzini e chi raccoglie immondizia in una città o paese devono aver portato prima la coroncina di alloro con bacche e fiocco rosso ,un segno di riconoscimento per avere quel lavoro dopo le raccomandazioni ..un lavoro umile e semplice ma bisogna aver studiato per farlo , che ideozia ! Siamo alla comicità pura ma pure ad una complicità e problema messo in atto solo per fare comodo a chi acconsente tutto questo e ne trae benefici come sempre viene usato . E via ! Tutti a scuola fino alla tarda età , come se la scuola ,l'universita' insegnasse a vivere , e dalla scuola ci fossero buone insegnanti e raggiungere i propri traguardi.. ma non sempre è così e le delusioni e il cattivo insegnamento fa il percorso che deve fare fino ad uscirne più frastornati e confusi da non sapere dove battere il capo , e fra diplomi comprati e avuti facilmente da non sapere come siano venuti che questa Italia si deve interrogare ( perché se è obbligo averlo un diploma tutte le strade sono aperte e la lotta è solo all'inizi) .

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI

CHE COSA POTRA' FARE DI BATTISTA NEL M5s , SE NON FARA' NIENTE DI RIVOLUZIONARIO !

Alessandro Di Battista, nell' ambire alla poltrona di Di Maio ,sbraita di qua e di là alla ricerca di consensi, (perché se cade il governo lui si candida) ha pure scritto un libro dove le sue idee sono ora più chiare, ma d'altronde per farsi conoscere al grande pubblico tutte le risorse sono buone (anche se da prima lo si conosceva). Un Alessandro che da il M5s risulta la sua vita, e sbava che rinasca nuovamente dopo la batosta delle Elezioni Europee,  ma sembra che non abbia le idee ben chiare di come poterlo fare, e quanto tempo gli occorrerà (si perché già Beppe Grillo si è soffermato sull' argomento e dove il tempo non sembra una preoccupazione) .Ma sta pure il fatto che tra Di Maio e Di Battista non ci sia così tanta differenza, (giovanissimi tutte e due, e inesperti di politica)  , manca quel filo rivoluzionario per cambiare le regole del gioco, battere i pugni sul tavolo se serve, e accostarsi il più possibile ad un Salvini spietato ma che le persone lo votano, e u…

5 TUTOR PER LUIGI DI MAIO, LA RICETTA AL VAGLIO DI BEPPE GRILLO

Ormai Beppe Grillo non si da pace, e probabilmente in studio ci sarebbe quella di affiancare a Luigi Di Maio ben 5 tutor ,(badanti, soccorritori, insegnanti, come le volete chiamare Voi..) per salvare il salvabile e di quello che è rimasto dopo la batosta delle elezioni europee. Ancora i nomi sono un mistero anche perché  non è certo che la cosa vadi in porto,(ma il solo parlarne mette i brividi)  ne hanno solo parlato tra Di Maio e Grillo, e Di Maio sembra contento. Insomma da tutta l' impressione che Luigi deve prendere lezioni e ritornare di nuovo a scuola per continuare, e non ne bastava uno di insegnanti ma ben 5 che sembra il numero perfetto, come lo sono le dita di una mano. La mia impressione è  che il M5s dovrà trovare altre strade per rinascere, riorganizzare un po' tutto e non fare troppo affidamento su Luigi Di Maio e i tutor che lo affiancheranno dandoli la giusta via. Luigino si doveva farsi da parte dopo la sconfitta, era l' unica alternativa che gli era ri…

L' UNIONE EUROPEA E MATTEO SALVINI ,QUEL DEBITO PUO' ESSERE LA ROVINA..

L' Unione Europea mette nel mirino Matteo Salvini , e Salvini non vede di buon occhio L' Unione Europea... e indubbiamente siamo alla resa dei conti da entrambi i lati e dove il più forte vincerà.                                                                                                                                                       Ma se da un lato l' UE sgrida questo governo, dall' altro non si sa come rimettere il debito e brancolando nel buio forse si peggiora le cose ,piagnucolare e fare la voce grossa in alcune circostanze non serve,aumentando di gran lunga l' agonia che ci è piovuta (anche se da tempo si sapeva come potevano andare i fatti e non si è fatto niente per scongiurare il baratro) . L' alternativa è di rimettere in sesto il debito, un' economia più sana e prosperosa ed ascoltando l' istruzione per l' uso che l' UE ci imporrà e che ci ha sempre imposto, che più delle volte non l' abbiamo ascoltata e fatto i ca**i…

QUELLA SICILIA ABBANDONATA, UN NORD E UN SUD SOTTO LA LENTE D' INGRANDIMENTO

Ormai è noto che  tra il Sud e il Nord d' Italia ci siano delle differenze enormi, e quello dell' economia e sopratutto sul lavoro se ne parla da anni, ma niente si fa, o almeno lo si fa così malamente che la Sicilia non la si aiuta per niente. I miliardi inviati da diversi governi in passato per infrastrutture, scuole e altri servizi non hanno mai visto la luce, o almeno non sono andati dai destinatari in questione , ma tra la mafia e altre cose sono scomparsi nel nulla e da non sapere che fine abbiano fatto quei miliardi, una truffa e una ruberia in grande stile. Ma quello che manca in Sicilia è il lavoro, (la disoccupazione dilaga fra i giovani) e mancano fabbriche, aziende, Imprese che investono sullo stivale (come lo è stato  e lo è tutt'oggi nel Nord e dove l' economia va bene),  insomma manca il coraggio degli imprenditori di investire e collocarsi in Sicilia, una terra difficile ma non impossibile da domare. Da tutta l' impressione che non appartenga all&#…

CHI FARA' FUORI SALVINI METTENDOLI DEGLI OSTACOLI INSUPERABILI ?

Le critiche piovono dando atto che chi ha votato Salvini non era in grado di ragionare, tutte le scuse sono valide per discreditare e mettere in cattiva luce sia Salvini e sia gli elettori, i cosiddetti "cittadini" che non sono stupidi come certa gente le dipinge. Salvini sul carro dei vincitori e tantissimi non ci avevano scommesso neppure un centesimo, ma d'altronde queste elezioni europee hanno dato il modo di rappresentare la realtà, una realtà indiscutibile, ma che nessuno vuole apprezzare,  e i trabocchetti per Salvini saranno all' ordine del giorno, come Luigi di Maio non starà tanto buono e tranquillo cercando in tutti i modi di stroncare le gambe a Salvini. Perché non può fare semplicemente opposizione, ma si spingerà oltre dando fastidio al concorrente vittorioso fino ad una crisi di governo, e neppure dimettersi che per Luigi Di Maio è un rifiuto totale,  non vuole indietreggiare e rassegnarsi alla situazione che  si è creata. Ma Salvini avrà pure da dest…

BISOGNA GUARDARE LA FAMIGLIA CON UN'OCCHIO PIU' VIGILE E DI TUTTO QUELLO CHE NON SI È FATTO..

La famiglia è  quel problema principale che si fanno tanti discorsi, la si mette sempre in risalto ma poi niente si fa, come se fosse buona solamente per attirare i consensi dove i politici la adoperano sempre più frequentemente. Eppure è una cosa prioritaria dove le famiglie devono sempre rinunciare per un qualcosa che gli spetta, (come avere una  vita più felice di quanto non gli sia stata fino ad oggi, che facciano progetti per il futuro, e che finalmente siano presi sul serio). Perché la famiglia  non è solo una bella foto da mostrare con Papà, Mamma, e figlioletto, da dubitare che dietro non ci siano problemi.. "Ma esistono invece! " E tra lavoro,scuola, tasse da pagare, la cura di se stessi, burocrazia, e la lista troppo lunga per elencarla mi fermo quì!  Diventa quindi sempre una corsa frenetica, assillante, raggiungere quel qualcosa anche piccolo che  allieti un po' la vita, ma non più di tanto dove li rimane sempre quel boccone amaro da buttar giù e da soli per…

MILANO CORTINA 2026 , L' ITALIA SI DEVE PREPARARE PER RIALZARSI (video)

É  un bel modo per l' Italia di rialzarsi con lo sport, al diavolo chi remava contro, chi vedeva uno spreco di denaro e chi lo sport non gli importa niente. Probabilmente ci saranno molte spese da sostenere, molti posti di lavoro, e se si fa tutto perbene il guadagno sarà assicurato dopo la gloria di un' Italia sempre più trascurata , se non si osa mai e si ha paura di tutto non si farà mai niente, per lasciare il posto agli altri più astuti e coraggiosi.                                                                                                                            Ecco in prima pagina del Fatto Quotidiano che mette in rilievo  "di stare attenti al portafoglio " e che sono spese folli....