Passa ai contenuti principali

ANZIANI SOLI , POVERI E MALATI.

Siamo un Paese di anziani dove ogni giorno li incontriamo , ma non facciamo i conti con la loro solitudine, la loro povertà ,i loro malanni cronici e tuttavia anche se ci fanno tenerezza e compassione non gli diamo spazio a sufficienza e preghiamo continuamente di non invecchiare mai in quelle condizioni. C'è lo ospizio che gli accudisce e pensa a loro , come alternativa per sbarazzarsi di loro e non avere difficoltà in famiglia:"che atrocita' lasciare in balia della sorte dei vecchi indifesi e senza più lacrime da poter piangere" ,ma nessuno se ne fa più caso e la vita continua per i più giovani. Oggi si può essere lontani dalla vecchiaia ,ma un domani non tanto lontano si diventa e non si sa come può essere sia corta,lunga, e tortuosa con mille acciacchi e la testa che  non c'è più! Escluderla e non considerarla non si diventa "grandi" ma all'opposto fino all'esasperazione più totale. Anziani in piena solitudine,con una misera pensione ,malati di Alzheimer ,oppure riempiti di farmaci per la loro salute non potranno mai stare bene con se stessi e neppure con gli altri , dove il mal di vivere e l'abbandono  alla vita sono nelle loro pance e molte volte la morte è il miglior rimedio. Non fare caso di tutto questo è non guardare in faccia la vecchiaia e le mille sfaccettature che ne derivano , e dove ci ritroviamo sempre in alto mare e con l'acqua alla gola .
Come ho detto siamo un Paese di anziani e l'anzianità dovrebbe farci riflettente specialmente il governo che ne dovrebbe prendere le redini una volta per tutte , e curare di più l'aspetto dell'anziano spendendo risorse essenziali che potranno fare solo benefici ed assicurare un' anzianità più migliore di quella fino ad oggi avuta. Indubbiamente la vecchiaia ci fa così paura che non ne vogliamo neppure discuterne , come se si fosse trovato l'elisir  del vivere per sempre , rintanandoci nella sfera di cristallo per essere immuni su tutto e su tutti.

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI

CHE COSA POTRA' FARE DI BATTISTA NEL M5s , SE NON FARA' NIENTE DI RIVOLUZIONARIO !

Alessandro Di Battista, nell' ambire alla poltrona di Di Maio ,sbraita di qua e di là alla ricerca di consensi, (perché se cade il governo lui si candida) ha pure scritto un libro dove le sue idee sono ora più chiare, ma d'altronde per farsi conoscere al grande pubblico tutte le risorse sono buone (anche se da prima lo si conosceva). Un Alessandro che da il M5s risulta la sua vita, e sbava che rinasca nuovamente dopo la batosta delle Elezioni Europee,  ma sembra che non abbia le idee ben chiare di come poterlo fare, e quanto tempo gli occorrerà (si perché già Beppe Grillo si è soffermato sull' argomento e dove il tempo non sembra una preoccupazione) .Ma sta pure il fatto che tra Di Maio e Di Battista non ci sia così tanta differenza, (giovanissimi tutte e due, e inesperti di politica)  , manca quel filo rivoluzionario per cambiare le regole del gioco, battere i pugni sul tavolo se serve, e accostarsi il più possibile ad un Salvini spietato ma che le persone lo votano, e u…

5 TUTOR PER LUIGI DI MAIO, LA RICETTA AL VAGLIO DI BEPPE GRILLO

Ormai Beppe Grillo non si da pace, e probabilmente in studio ci sarebbe quella di affiancare a Luigi Di Maio ben 5 tutor ,(badanti, soccorritori, insegnanti, come le volete chiamare Voi..) per salvare il salvabile e di quello che è rimasto dopo la batosta delle elezioni europee. Ancora i nomi sono un mistero anche perché  non è certo che la cosa vadi in porto,(ma il solo parlarne mette i brividi)  ne hanno solo parlato tra Di Maio e Grillo, e Di Maio sembra contento. Insomma da tutta l' impressione che Luigi deve prendere lezioni e ritornare di nuovo a scuola per continuare, e non ne bastava uno di insegnanti ma ben 5 che sembra il numero perfetto, come lo sono le dita di una mano. La mia impressione è  che il M5s dovrà trovare altre strade per rinascere, riorganizzare un po' tutto e non fare troppo affidamento su Luigi Di Maio e i tutor che lo affiancheranno dandoli la giusta via. Luigino si doveva farsi da parte dopo la sconfitta, era l' unica alternativa che gli era ri…

L' UNIONE EUROPEA E MATTEO SALVINI ,QUEL DEBITO PUO' ESSERE LA ROVINA..

L' Unione Europea mette nel mirino Matteo Salvini , e Salvini non vede di buon occhio L' Unione Europea... e indubbiamente siamo alla resa dei conti da entrambi i lati e dove il più forte vincerà.                                                                                                                                                       Ma se da un lato l' UE sgrida questo governo, dall' altro non si sa come rimettere il debito e brancolando nel buio forse si peggiora le cose ,piagnucolare e fare la voce grossa in alcune circostanze non serve,aumentando di gran lunga l' agonia che ci è piovuta (anche se da tempo si sapeva come potevano andare i fatti e non si è fatto niente per scongiurare il baratro) . L' alternativa è di rimettere in sesto il debito, un' economia più sana e prosperosa ed ascoltando l' istruzione per l' uso che l' UE ci imporrà e che ci ha sempre imposto, che più delle volte non l' abbiamo ascoltata e fatto i ca**i…

CHI FARA' FUORI SALVINI METTENDOLI DEGLI OSTACOLI INSUPERABILI ?

Le critiche piovono dando atto che chi ha votato Salvini non era in grado di ragionare, tutte le scuse sono valide per discreditare e mettere in cattiva luce sia Salvini e sia gli elettori, i cosiddetti "cittadini" che non sono stupidi come certa gente le dipinge. Salvini sul carro dei vincitori e tantissimi non ci avevano scommesso neppure un centesimo, ma d'altronde queste elezioni europee hanno dato il modo di rappresentare la realtà, una realtà indiscutibile, ma che nessuno vuole apprezzare,  e i trabocchetti per Salvini saranno all' ordine del giorno, come Luigi di Maio non starà tanto buono e tranquillo cercando in tutti i modi di stroncare le gambe a Salvini. Perché non può fare semplicemente opposizione, ma si spingerà oltre dando fastidio al concorrente vittorioso fino ad una crisi di governo, e neppure dimettersi che per Luigi Di Maio è un rifiuto totale,  non vuole indietreggiare e rassegnarsi alla situazione che  si è creata. Ma Salvini avrà pure da dest…

BISOGNA GUARDARE LA FAMIGLIA CON UN'OCCHIO PIU' VIGILE E DI TUTTO QUELLO CHE NON SI È FATTO..

La famiglia è  quel problema principale che si fanno tanti discorsi, la si mette sempre in risalto ma poi niente si fa, come se fosse buona solamente per attirare i consensi dove i politici la adoperano sempre più frequentemente. Eppure è una cosa prioritaria dove le famiglie devono sempre rinunciare per un qualcosa che gli spetta, (come avere una  vita più felice di quanto non gli sia stata fino ad oggi, che facciano progetti per il futuro, e che finalmente siano presi sul serio). Perché la famiglia  non è solo una bella foto da mostrare con Papà, Mamma, e figlioletto, da dubitare che dietro non ci siano problemi.. "Ma esistono invece! " E tra lavoro,scuola, tasse da pagare, la cura di se stessi, burocrazia, e la lista troppo lunga per elencarla mi fermo quì!  Diventa quindi sempre una corsa frenetica, assillante, raggiungere quel qualcosa anche piccolo che  allieti un po' la vita, ma non più di tanto dove li rimane sempre quel boccone amaro da buttar giù e da soli per…

L' ESTINZIONE SI ABBATTE PURE SUI BLOGGER ?

Per "blogger "intendo quel creatore e curatore di un blog, sia di informazione e tanti altri ,sia di moda e di cucina che in qualche modo vediamo sul web e che nei tempi passati hanno fatto la loro fortuna. Oggi è molto più difficile avere consensi ed essere famosi, sia a livello di pubblicità e sia a livello di divulgare notizie e fatti da far notare una discesa che  non si era prevista. Sono rimasti pochi blogger che tengano duro, sia per compromessi, sia per una faccia conosciuta da tempo e difficile da togliersela dalla mente e poi la pubblicità fa tutto il resto per rimanere a galla più possibile. Vedo e constato sempre di più  che i "Blogger" danno molto affidamento alla pubblicità e di un guadagno assicurato, e che non si faccia per passione oppure per il bene degli altri e rimettendoci che appaga sempre con l' andar del tempo e da più felicità. Il 60% dei blog che si aprono poco dopo vengono abbandonati, chiusi, sia per mancanza di tempo, sia che non s…

MILANO CORTINA 2026 , L' ITALIA SI DEVE PREPARARE PER RIALZARSI (video)

É  un bel modo per l' Italia di rialzarsi con lo sport, al diavolo chi remava contro, chi vedeva uno spreco di denaro e chi lo sport non gli importa niente. Probabilmente ci saranno molte spese da sostenere, molti posti di lavoro, e se si fa tutto perbene il guadagno sarà assicurato dopo la gloria di un' Italia sempre più trascurata , se non si osa mai e si ha paura di tutto non si farà mai niente, per lasciare il posto agli altri più astuti e coraggiosi.                                                                                                                            Ecco in prima pagina del Fatto Quotidiano che mette in rilievo  "di stare attenti al portafoglio " e che sono spese folli....