LA VITA QUOTIDIANA QUANTO CI PESA ?

Tutto ruota sulla "vita quotidiana " da fare il buono e il cattivo tempo per ogniuno di Noi; le scelte che facciamo e sempre quella monotonia che non ci lascia mai! Come se la vita non cambiasse mai e intanto il tempo corre all' impazzata.                                                                                                                                                                                                                                                                                   Analizzare la "vita quotidiana " non risulta così semplice come ci si aspetterebbe.... perché può cambiare da persona a persona e le motivazioni non sono sempre uguali anche se grossomodo si ha un quadro ben completo.  È  di routine che una donna la mattina porti i figli a scuola, entrare nel posto di lavoro, e la sera al rientro deve accudire la casa con le faccende domestiche, dopo che ha pensato pure sui suoi figli; e il rilassamento zero!.  Insomma ha le ore contate e tutto programmato a puntino nella tabella di marcia (come da apparire ripetutamente noioso e da farsi venire una depressione..) .E degli svaghi, divertimenti, prendersi un po' cura di sé stessi e dove staccare la spina sia la cosa migliore da fare... solo pensieri che si hanno ma poi non si mettono mai in pratica; per il bene dei figli, del lavoro e di quello che si crede che sia giusto, ma non sempre è così!. Indubbiamente l' uomo, il maschio è più fortunato in certi aspetti della donna, ma non per questo può essere escluso dalla monotonia e i problemi della vita e del suo peso;anche perché sempre più spesso il marito aiuta la moglie nelle faccende domestiche (il mammo di casa) e ogni minuto lo dedica sui propri figli, lasciando un po' di respiro alla moglie o alla compagna di vita. Forse anche per questo che non si fanno più i figli, sia per problemi economici e sia per non essere troppo indaffarati, inguaiati nella vita da non concedere un momento di respiro (dopo altri fattori che certamente verranno fuori). Viviamo sia per il lavoro e sia per assicurarci un benessere che non sempre ci riesce; e di quel lavoro per non perderlo diamo via l' anima al diavolo ,ma non sempre viene ripagato lo sforzo e lo stipendio è sempre lo stesso e con la paura di rimanere fuori dal lavoro da farne un'ossessione.  Forse non sarò certo io nel dire:"la vita quotidiana ci fa paura e miete vittime in continuazione " ma che indubbiamente ci ostacola e ci fa penalizzare su quella felicità ,come essere soddisfatti e appagati che non si raggiungerà mai per chi porta a casa solo 1.500 euro al mese..  se tutto va bene (c' è  chi prende ancora meno!). La "vita quotidiana "ci porta ad essere più soli, incompresi e più delle volte non avere voce in capitolo, e in sordina può rimanere se non diamo più valore alla vita stessa senza pesarci più del consueto.                                                
Le foto hanno solo scopo illustrativo e la donna ne è protagonista, non per questo l' uomo ne è escluso, ma anzi fa riferimento alla coppia "marito e moglie -compagna o compagno di vita"   Per le vostre storie e vedute sul post scrivetemi su marcoallanti62@gmail.com  dove saranno valutate e pubblicate su questo blog. 

Commenti

Post più popolari