RUMORI NEL CONDOMINIO, DISPETTI RECIPROCI... "UN VERO INFERNO !"

È un caso raro trovare dei condomini e vicini di porta (inquilini)  che non creino qualche problema o disturbo e che rispettino la comune convivenza e il rispetto reciproco! Per la maggior parte  e in abbondanza invece ci sono i casinisti, la non curanza degli altri dove tutto ruota intorno alla loro prepotenza, dominio che devono avere per fare i loro porcacci comodi. Purtroppo in un condominio  bisogna saperci stare, dove le regole vanno rispettate il più possibile; rischio di incomprensioni, litigi a a non finire, dispetti per non essere da meno e dove il sapore della vendetta si assapora. La giungla del condominio può apparire così se non si sta attenti ,dove quasi sempre si arriva a minacciare, prendersi a botte, nel tentativo che qualcuno molli e sia sottomesso... (in altre circostanze che vada ad abitare in un' altro posto e lasci quell' appartamento per sempre) anche le denunce si può arrivare e dove la giustizia farà il proprio corso.                                  Le cause principali che sprigionano incomprensione e litigi : "sono  i figli che giocano e fanno troppo rumore - la televisione troppo alta di volume - un lavoro fuori orario - festicciole e schiamazzi della sera " ,  ma c' è  pure chi  per antipatia, disgusto del proprio vicino di appartamento e condominio gli fa pagare il conto  anche se è  silenzioso  ,solo perché non gli va giù il suo tenore di vita e il viso angelico e tante altre cose ; un motivo per eliminarlo c' è  sempre basta aspettare e magari farli perdere la pazienza dove quei rumori gli martellano il cervello.    L' antipatia e la simpatia concide molto sul condominio  e chi ne prende possesso, da farne il punto di forza per litigi e reclami come se " il non piacere quella persona " che si innesca tutto quanto fino all' esaurimento.        Gli inquilini vicini ma distanti, forse troppo distanti e a quel punto addio al condominio come lo si crede oggi!

Commenti