LE AUTOSTRADE| Percorrerle tra imprevisti di ogni genere

Le autostrade d'Italia sono un po' come"quel dolce mai gustato in pieno" e tra file interminabili,fondo stradale dissestato,incidenti a non finire..ora ci si mette pure il cavalcavia che crolla dove sulla A14 presso Ancona ci sono stati due morti e feriti.. ma tanta paura! Le autostrade costruite intorno agli anni 60 e facevano gola a tutti,non c'erano le auto di oggi... dove si sono 4 volte triplicate ai giorni nostri e le autostrade sono rimaste identiche di quegli anni"60"...non ci sono state fatte modifiche e ingrandite per l'affluenza di questo secolo. Ma non è l'aspetto in se che fa preoccupare semmai che la manutenzione risulta nulla o quasi..un lancia palla tra istituzioni e enti dove diventa una"burla per il cittadino". I soldi per le infrastrutture e fare nuove vie più ampie e sicure per la circolazione e nel viaggiare ci sarebbero,ma bloccati da non sapere quando usufruirne e intanto tutto va in rovina...e di quei cavalcavia potrebbero cadere altri , anche se non si ha una mappa completa di quanti c'è ne sono! "Si sta vivendo proprio da irresponsabili",in quanto più che aspettiamo e più si deteriorano e più spese da sostenere.L'italia e le autostrade una brutta figura che facciamo in tutto il mondo,e doveva essere il nostro fiore all'occhiello dagli anni 60 in poi..ma questo fiore lo abbiamo tolto subito e non si sa il perché? Ora quel fiore non si sa neppure dove l'abbiamo messo! E i morti aumentano..../

Commenti

POST PIÙ POPOLARI

POSSIAMO CONVINCERE I NO VAX CHE VACCINARSI E' SICURO ?

L' EUROPA CONTRO L' ITALIA , UN MOTIVO DI VERGOGNA

CARA MELONI AVRAI TANTO DA COMBATTERE CON L'EUROPA

LUIGI DI MAIO SACRIFICATO

I direttori di giornali che fanno del patetico e irrisoria una notizia ...

ATTENZIONE PARLA BERLUSCONI ! (Dal Senato Della Repubblica)

DALLA MELONI CI ASPETTIAMO MOLTO ! . "Governo"

L' ITALIA NON CE LA FARÀ COL NUOVO GOVERNO

I POLITICI CERCANO I GIOVANI , MA I GIOVANI NON CERCANO I POLITICI

GIORGIA MELONI STRAVINCE , CHE GOVERNO SARÀ !