A CENA FUORI PER FAR SOPRAVVIVERE LA CUCINA ITALIANA E LA RISTORAZIONE !


 Quando si potrà andare  a cena fuori  ? Sembra domandarsi la gente che non aspetta altro che sedersi di nuovo a tavola con gli amici , con quella apparecchiatura di quello stile e eleganza  come si usa nei ristoranti  e che  rende felici.  Ritrovare l' occasione di non preoccuparsi dei gruppi e assemblamenti è un passo in avanti dove poter ritornare alla normalità , perché è importante stare vicini e tra i vari piatti di portate   conversare e perfino sentire il proprio respiro  , proprio la cucina , la conversazione  e il cibo unisce non soltanto il palato e lo stomaco , ma il cervello e  la volontà di ragionare e di essere più umani.      Proprio quello che ci manca!                      Anche la ristorazione troppo spesso messa al patibolo per colpa della pandemia , ( o forse no!) è in procinto di schiantarsi e le loro finanze sono a zero, inutile che il governo abbia solo rimediato dando un inutile contributo e con quei pochi spiccioli proprio da elemosina se l'è sgabellata. I gestori dei ristoranti sono scesi in piazza  , hanno manifestato la loro rabbia e la frustrazione del momento ,   e impossibilitati di guadagnare anche perché i locali sono sempre stati chiusi , si domandano come poter vivere in queste condizioni senza che il governo venga in aiuto a loro con più serietà e umanità di quello che fino ad oggi non è stato fatto.  Si sta sciupando la cucina italiana , le nostre leccornie e prelibatezze invidiate in tutto il mondo , i ristoranti più ambiziosi e premiati   e ci vorranno anni prima di salvare il reparto ristorazione e di considerarlo fuori pericolo.                                                                                                                   È una corsa contro il tempo di non far chiudere altri locali e di quelle saracinesche non riaprendo più si impoverisce la Bella Italia , la gente ha bisogno di lavorare e di produrre e di sentirsi orgogliosa di quello che fà  , mettendoli i bastoni fra le ruote e impossibilitati di sognare e di realizzarsi non hanno più niente da aggrapparsi , e la morte giungerà prima che arrivi la pandemia.Che senso ha ridurre la popolazione alla fame e mettere in ginocchio la ristorazione  ? 

Commenti

Post popolari in questo blog

NO - VAX , GENTE DEI " SENZA VACCINO "

CI VUOLE UN BEL CORAGGIO NEL DIRE : " STRANIERI VENITE IN ITALIA "

ABBIAMO SCONFITTO L' EUROPA TRAMITE UNA PARTITA DI CALCIO

TROPPA SCIENZA CI PORTERA' ALLA ROVINA

DIETRO AL MADE IN ITALY QUANTI DISGUIDI CI POSSONO ESSERE !

BERE VINO ANNACQUATO E INSETTI COME ALIMENTI : BRUXELLES CI MERAVIGLIA SEMPRE !

L' ITALIA VINCE NELLO SPORT