L' ESTATE CALDA DEL GOVERNO, SCERVELLARSI CONVIENE ?

Non è questione di temperature alte, di afa, e di non respirare bene anche se siamo vicini e condizionati da tutto questo,  ma rompersi la testa intorno a una questione complessa, difficile e confusa sullo sviluppo di Matteo Salvini e del governo sempre più in bilico e dove non si vedono spiragli all' orizzonte da domandarsi veramente che senso abbia interrogarci ,e preoccuparci degli aggiornamenti costanti che abbiamo sotto gli occhi , e per puro caso Matteo Salvini è sempre in palcoscenico da far parlare di se più del dovuto.                                                                                                   Un' estate bollente, sia del clima e sia di politica e dove Matteo Salvini tiene duro, e fra chi lo vorrebbe farlo decadere e farlo scendere a ruzzoloni dal  podio ,si respira un' aria pesante ,incerta ,e dove il governo vive ora per ora, giorno per giorno, in attesa di nuovi sviluppi che non saranno mai quelli desiderati.  Se tutti sono contro Salvini ,non approvando le sue idee, i suoi Twitter, i suoi scritti su Facebook, e quel comunicare agli italiani che sorgono i problemi... (come volerlo  escluderlo in società). Non sarà di certo un Santo, ma neppure come lo si dipinge, e quel Salvini potrà fare paura sia all' opposizione, ma pure fuori dai confini e dove non ci si immagina neppure cosa ci sia realmente dietro.. (ma lo zampino di poteri forti non è  da escluderlo!)                                                                                                                                  Salvini può far crollare il governo, e come può far vivere il governo degnamente , ma le strade si restringono se tra Di Maio e Conte e infine tutti i ministri del governo stesso, sono delle spine che pungono ripetutamente Salvini e lasciandolo solo non può avere speranza. Certamente non c' è  gioco di squadra, ed non essendoci che i problemi si complicano per il Capitano Salvini ,questa è l' estate calda e bollente che andiamo in contro e dove ne vedremo di cotte e di crude sugli sviluppi del governo.
Un Salvini con la giustizia che lo assedia e lo fa barcollare, ma sta nel decidere fino si spingerà dando del filo da torcere al Capitano,  e intanto le denunce fioccano da collezionarle (perché prima si va per vie legali, e poi con le minacce, l' importante che Salvini venga fatto fuori, e che vuoi che qualcuno non ci riesca!) . Indubbiamente "i porti chiusi " e "la sicurezza bis targata Salvini" non piace e questo è un dato di fatto . Un governo in crisi, che ognuno pensa per se stesso, tira l' acqua al proprio mulino, come può durare?  Dove si sente solo la voce grossa di Salvini , e il coro intorno lo rimprovera e gli volta le spalle, come si potrà andare avanti!

                                                                               

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI