Quelle strade dissestate che ci accompagnano nel nostro viaggio.

Ormai appena c'è ne accorgiamo da quanto il fenomeno è esteso, le buche,il fondo stradale si screpola , cedimenti e tanto altro dove si rischia un incidente oppure di spaccare gomme e ammortizzatori della nostra preziosa auto. Dobbiamo costantemente tenere l'occhio sull'asfalto evitando il più possibile gli inconvenienti di una strada non curata e di una manutenzione costante che non c'è e non ci sarà mai ! Sembra ironia della sorrte che non si faccia niente come se l'automobilista impegnato alla guida non debba solo stare attento ai pedoni,alle altre auto ,ma pure alle buche e nei cedimenti stradali ..."diventando così impegnativo e stressante stare alla guida da avere sempre gli occhi spalancati e il mal di testa". C'è del menefreghismo e pure mancanza di soldi che i comuni vedano ma non agiscono nel rispetto al cittadino che paga le tasse fino allo stremo, ma pure che ormai le auto sono aumentate e le strade sono rimaste come 50 anni fa' inadeguate al traffico e alla circolazione pesante. Non investendo più oppure quel minimo indispensabile che ci troviamo in queste condizioni dove l'automobilista ne fa' le spese e diventa un calvario quel viaggio e quel percorso. Eppure le strade sarebbe un investimento da fare per abbellire quest'Italia e renderla appetitosa per chi viene da fuori e per "fuori" intendo dire gli stranieri e chi visitano l'Italia per le vacanze magari con la propria auto. Forse invece di un auto per il viaggio bisognerebbe avere un trattore , o semplicemente ritornare al passato con muli e cavalli e tanta voglia di camminare ; erano i soli mezzi che si potevano avere! E niente asfalto...

Commenti