Passa ai contenuti principali

L'Italia dei mille difetti e dei mille pensieri,ma tanto ancora...

L'Italia dei mille difetti e dei mille pensieri,ma tanto ancora...."è la descrizione breve di Zanzoor.blogspot.com "e spero che sia accattivante; dove rispecchia un po'di questa Italia e tantissimo di come la pensiamo....(e se da un lato ognuno la vede differente e da un opinione anche frettolosamente e a modo suo ,non dobbiamo colpevolizzare questi...Ma anzi domandarci come mai succede tutto questo? " Sono pienamente d'accordo che uno la può vedere bianco l'altro nero,ma se poi uno la vede giallo, gli altri verde,altri ancora di tutti questi colori che esistono in questo mondo...la cosa non è normale! Non so se mi sono fatto capire! Ma ormai c'è una confusione di informazioni e opinioni contrastanti e vanno proprio a infilarsi nella confusione più totale e dove l'unico scampo è di arrendersi alle circostanze sfavorevoli. Non lo dico tanto per dire e far apparire chi sa che! Ma ormai non si capisce chi dare retta e chi premiare , chi dare un calcio e chi c'è lo da a Noi! E non possiamo su un articolo,post, avere 100 commenti e tutti differenti l'uno dall'altro; l'unico scopo di fare confusione e di arrabbiarsi tra ambe le parti per pensarla differente. Una guerra di idee e pensieri che non ci premia anche perché in questa maniera non costruiamo niente e le battaglie non partiranno ; e pochi,molto pochi diranno questo: "sono con te..ti do ragione al 100%" per uscire da questo legante che non si sa da dove sia venuto,ma che ci appiccica e ci da una visuale errata.Abbiamo internet,lo smartphone dell'ultima generazione,e di tutta la tecnologia che è il nostro pane quotidiano,ma di tutto questo non sappiamo mettere le nostre idee e ritrovarsi in un unico cammino per affrontare i problemi! Davvero sbalorditivo i un era di sviluppo e dove più in là non si arriva..."ci arrendiamo per una frase che non ci va giù, per una parola fuori posto" e poi scoprire che tutti la pensano differente a te , e scoprire pure che sei stato il primo a dirla...(anche se altri non l'avrebbero mai detta..) E da qui' che inizia tutto e non si va oltre.../

Commenti

POST PIU' VISUALIZZATI ULTIMI 30 GIORNI..

DAGLI SBAGLI DI FACEBOOCK, GLI ALTRI ORA STARANNO PIU' ATTENTI !

Scandalo di Facebook e il crollo in borsa!
Mark Zuckerberg  e i fondatori di Facebook hanno creato un' impresa colossale, e da quanto è grande che risulta fuori controllo e i tentativi di arginare la faccenda in corso non è poi così semplice come fanno credere. Il social network più amato al mondo è  sotto la lente d'ingrandimento; anche se lo si doveva fare molto prima nel rispetto di tutti e di chi ci lavora  e senza dubbio non si poteva arrivare a tutto questo putiferio. Si crea un mostro e poi lo si vuole domare, addomesticare e renderlo innocuo; più semplice nel dirlo che nel farlo ( per "mostro " intendo un qualcosa di grandioso e super potente, ma pure fuori portata e senza controllo.. " dove fino ad ieri veniva visto in un' altra luce e prospettiva da farne unico e irripetibile. Non possiedo rancore e neppure odio contro Facebook, avendo un profilo e condividendo i miei post da blogger; ma solamente che si poteva non arrivare al collasso e di spiegazi…

PER CHI LA VITA È SEMPRE PIU' DURA !

Sono convinto che la vita sarebbe bellissima, ma diventa bruttissima perché gli altri c' è  la fanno diventare; e "tirare a campare" risulta per lo più indolore in principio, ma con gli sforzi notevoli da sopportare con l' andar del tempo da farne un'ossessione. Anche se si hanno pretese, sogni, aspirazioni, progetti, si viene subito fermati dalla vita sociale non all' altezza della situazione e dalle leggi non troppo favorevoli, nonché da una burocrazia fastidiosa, e per finire da una politica che non ci aiuta per niente; e potrei continuare all' infinito per dire di essere: "già mozzati in partenza e di non andare così poi tanto lontano " Ma per chi ha potere e i soldi tutto questo non è un problema, che le scappatoie le si trovano e le strade sono apertissime ..e in questo caso "tirare a campare " non è la parola più esatta ed è  ben lontana da quello che voglio presentarvi. Vedo più vantaggiosi, e mi affascinano chi da pochi euro …

LA SUSPENSE DI CHI GOVERNERA' L' ITALIA ! "INTANTO SONO TRASCORSI GIA' 10 GIORNI DALLE ELEZIONI "

La suspense, e la paura di cui tratto non assomiglia ai film di Alfred Hitchcock, ma il sapere di che "morte si deve morire " e anche "di avere una visuale più ampia " e per finire " chi è la forza politica e l' uomo che dovrà andare al governo! "ci fa tenere col fiato sospeso.  Sono trascorsi dieci giorni dalle elezioni politiche e ancora tutto è  incerto, si può intravede un' ombra e una figura umana ma non la si distingue e quasi tutto è annebbiato dai vari partiti in procinto di fare i loro giochetti per avere una maggioranza per governare. Se ormai Berlusconi è in estinzione non vuole ancora tacere e comanda pure Salvini perché lo si faccia ancora contare; e metterlo in un posticino dove dire ancora la sua opinione risulta importante.. Insomma un Berlusconi in coma ma ancora non seppellito e come i serpenti feriti rizzano la testa pronti per mordere. Ma dopo questo fatto sia Salvini e Di Maio è tutto un tira e molla e la suspense risulta ine…

TI VOGLIO BENE PAPA' !

Festa del papà.. "quello che dovete sapere! "
                                                                        Per i bambini più piccoli la figura del Papà o "babbo" dopo la mamma risulta importante e dire:" Ti voglio bene papà " suona così bene da far tenerezza specialmente per quel giorno tutto speciale dedicato a Lui. Nelle scuole si disegna la foto del papà, gli si scrive una letterina e magari accanto un cuore tutto rosso per donarlo alla persona più cara e dopo questo un bacio grande è il minimo che possa capitare. La figura del padre è più presente nei nostri giorni, e accudisce i figli e fa le faccende domestiche in mancanza della moglie che lavora; anche per questo fra il padre e il figlio ci si conosce meglio e c' è  più attaccamento il ché il legame si rafforza. Una festa e un giorno speciale quello di domani, ma che prosegue sempre nella speranza che la figura del "papà " non muoia mai e sia sempre con Noi!  Auguri a tutti…

C'è chi soffre in silenzio e chi invece urla e fa una propria battaglia personale!

La sofferenza della vita stessa, le ingiustizie, i soprusi e tanto altro ancora che si può vedere tutto  nero, una distruzione totale che in molti stanno a guardare, ingozzando ma non aprono bocca; per gli altri anche se impotenti si fanno sentire, e sentire alla grande! Due aspetti diversi ma forse con le vedute uguali e tutto questo fa un po' pensare.. (e se stare zitti si ha come un macigno nello stomaco e la testa in confusione; dall' altro aspetto la ribellione e la forza di parlare sembra come un toccasana per alleviare il dolore stesso e la visuale che si ha davanti) . Ci vuole poco ad esplodere nel tentativo di denunciare lo scempio che ci ha danneggiato, oppure intralciato il nostro cammino e sul salto agli ostacoli che non sempre ci riesce facendoci cadere; allora lo sfogo più grosso è quello  di dire la nostra opinione, urlando e facendoci sentire in lontananza. È  bene esprimere i nostri dolori, fare partecipi tutti gli altri in modo che ci seguano e da quelle esp…

I GIORNALI SE NON FOSSE PER IL FINANZIAMENTO DELLO STATO, PER LA PUBBLICITA' ,SAREBBERO GIA' MORTI ANCHE SE NON MANCA MOLTO!

I giornali se non ricevendo il finanziamento dallo Stato, e la pubblicità costante che martella ripetutamente il lettore avrebbero fatto una brutta fine, indubbiamente sarebbero già spariti; a scapito di un informazione seria e fiduciosa che aspetta ancora ad arrivare. Stanno a galla malamente anche perché tra il web, i social network e i siti d' informazione le sostituiscono anche non essendo dei giornalisti. Il calo delle vendite è ovvio e costante e dimostra la superficialità di direttori ed editorialisti in cerca di compensi che soddisfare invece la voglia di informazione ai lettori e dare una retta via; se si pensa di riempire le tasche prima del sapere e divulgarlo si è già perso in partenza. Ma altre cause hanno scaturito la crisi-decaduta dell' informazione cartacea e online, si sforna troppi giornalisti non all' altezza del caso e  con vedute e pensieri diversi da far confondere il lettore già dal titolo che si prospetta in prima pagina, per non parlare dell'…

I NOSTRI RAGAZZI HANNO BISOGNO D' AIUTO !

Si comincia già dall' adolescenza (quel momento critico) dove la mente risulta annebbiata producendo malattie mentali e di una vita dove non ha più senso; è un disagio forte che spesso i ragazzi hanno forti problemi relazionari in famiglia e non solo. Lo stare da soli ed avere mille pensieri che frullano in testa come una centrifuga non aiuta per niente l' adolescente nell' affrontare la vita e cresceranno sempre nell' incertezza di sbagliare sempre e di non essere come gli altri suoi simili. Ragazzi strappati con forza dal loro paese nativo, immergersi in un altra famiglia, reduci da una guerra, e il più importante lasciare i propri amici per un' altra esperienza... (sono tanti i fattori dove contribuiscono a rendere il ragazzo/a  fuori di sé  e da vivere in un' altro mondo tutto suo. Indubbiamente è difficile individuare chi ha veramente bisogno d' aiuto anche perché all' apparenza sembra tutto normale anche se non lo è affatto!  E pediatri, scuola, …